Il poleman: “Ricordate: io qui non ho niente da perdere...”

Un determinatissimo Jean-Éric Vergne, ritornato in auge con il podio di Parigi dopo il buio inizio di stagione alla DS Virgin Racing, ha intenzione di non lasciare a Berlino nulla di intentato e di puntare più in alto che potrà...

“Sono davvero felice di questa pole position", ha dichiarato Jean-Éric Vergne una volta certo di avere strappato il miglior tempo nello shoot-out finale delle qualifiche dell’ePrix di Berlino. "Tutto sta andando bene in questo momento. Spero che noi si possa ottenere un risultato migliore anche rispetto a quello di Parigi”.

Ma c’è un… ma: “Qui in Germania ci sono un sacco di opportunità di sorpasso, quindi sarà una gara difficile, ma ho intenzione di dare del mio meglio e, soprattutto, va ricordato che io non ho niente da perdere". 

 

"Ovviamente già quello francese è stato un grande risultato, sia per me personalmente che per la squadra", spiega il collaudatore francese della Pirelli e della Ferrari per la Formula 1. "Ho avuto una stagione complicata prima di Parigi, ma ora sento di aver lasciato quel periodo definitivamente dietro di me”.

E ancora: “Sia io che Sam (Bird, ndr) siamo stati estremamente veloci durante le qualifiche a Parigi, dovevamo puntare necessariamente a fare lo stesso a Berlino. Ci siamo riusciti in un appuntamento per il quale ci eravamo organizzati al meglio. Se possiamo farcela e ci sono tutte le condizioni, io sono fiducioso del fatto che il team possa piazzarsi come minimo fra i primi tre". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Berlino
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Berlino-Alexanderplatz
Piloti Jean-Éric Vergne
Team Virgin Racing
Articolo di tipo Intervista