Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
36 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
64 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
77 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
99 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
113 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
127 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
142 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
176 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
191 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
211 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
226 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
227 giorni

Il muro della chicane di Valencia fa infuriare i piloti di Formula E

condivisioni
commenti
Il muro della chicane di Valencia fa infuriare i piloti di Formula E
Di:
Co-autore: Chiara Rainis
2 ott 2017, 16:37

La prima giornata di test pre-stagione è stata caratterizzata da diverse interruzioni per gli incidenti occorsi sul rettilineo di partenza/arrivo che hanno scatenato la rabbia dei protagonisti della serie "full electric".

Sebastien Buemi, Renault e.Dams
Sebastien Buemi, Renault e.Dams
Sam Bird, DS Virgin Racing
Alexander Sims, Amlin Andretti Formula E Team
Nelson Piquet Jr., Jaguar Racing

La decisione di inserire una chicane sul dritto principale del circuito in versione campionato nazionale iberico del "Ricardo Tormo" non è piaciuta ai piloti, che lunedì hanno partecipato alla giornata inaugurale delle prove in vista dell’inizio del campionato previsto a dicembre in Cina.

L’idea era quella di rallentare le velocità in approccio alla curva 1 e creare un layout più vicino a quello tipico incontrato dalle Formula E, ma in realtà il risultato è stato opposto avendo causato numerosi incidenti.

Molteplici le critiche rivolte. Ad esempio un membro di un team della prima ora ha definito la costruzione in blocchi di cemento e gomme come “mediocre se comparata alle esigenze di un campionato internazionale”, mentre per alcuni piloti si sarebbe dovuto optare per una soluzione più in linea a quelle utilizzate dalla categoria, quindi cordoli inseriti nel fondo e barriere TecPro.

Parlando a Motorsport.com, Sébastien Buemi ha definito la soluzione come “negativa” e “pericolosa”, “meno sicura di ciò che si vede sulle piste di Formula E”, suggerendo in seguito proprio l’utilizzo dei kerb visti in tracciati come Città del Messico.

Lo svizzero ha poi rivelato che la questione era stata sollevata anche durante il briefing prima del test, ma gli organizzatori non erano rimasti sufficientemente persuasi da cambiare il design.

Dal canto suo Sam Bird, una delle vittime della chicane, durante la pausa pranzo e quindi prima del botto aveva definito la S come malfatta.

“Si è voluto replicare una cambio di direzione lento. Ma non credo si sia riusciti. In nessun circuito si passa da un tratto molto veloce ad una chicane. Non voglio polemizzare perché capisco le difficoltà del caso. Comunque non è la sede migliore per provare”, ha sostenuto il driver della DS Virgin, prima di consigliare l’aggiunta di un’altra variante a rettilineo appena iniziato.

Prossimo Articolo
Mortara e Blomqvist presenti ai test della F.E a Valencia

Articolo precedente

Mortara e Blomqvist presenti ai test della F.E a Valencia

Prossimo Articolo

Turvey al top nella giornata di apertura dei test a Valencia

Turvey al top nella giornata di apertura dei test a Valencia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento Valencia, test di ottobre
Sotto-evento Lunedì
Location Valencia
Piloti Sam Bird , Sébastien Buemi
Autore Giacomo Rauli