Griffiths: “Un po’ troppa confusione nel team Andretti”

Il team manager della scuderia americana riconosce che in California, subito sparito al vertice Robin Frijns, la gara è stata salvata dal primo ingresso in zona punti di Simona De Silvestro.

Griffiths: “Un po’ troppa confusione nel team Andretti”
Simona De Silvestro, Amlin Andretti
Simona De Silvestro, Amlin Andretti
Simona de Silvestro, Andretti Autosport
Simona de Silvestro, Andretti Autosport
Incidente: Robin Frijns, Amlin Andretti
Incidente: Robin Frijns, Amlin Andretti
Robin Frijns, Amlin Andretti
Incidente: Robin Frijns, Amlin Andretti, e Sébastien Buemi, Renault e.dams

Roger Griffiths, co-team principal della scuderia Andretti Autosport impegnata nel Campionato FIA di Formula E, quest’anno sponsorizzata dalle assicurazioni Amlin, ha vissuto un fine settimana agrodolce durante la trasferta californiana. Gli esiti sono stati infatti antitetici per i due piloti, la svizzera Simona De Silvestro e l’olandese Robin Frijns. “C’è stata un po’ di confusione per il team Andretti a Long Beach, la nostra gara di casa", ha ammesso sconsolato il manager yankee.

"Sono stato però molto felice di vedere Simona (De Silvestro, ndr) prendere finalmente il volo e segnare dei punti in classifica. C’è stato un nono posto per lei. Ha fatto una grande gara. Si è sempre mantenuta pulita in pista, ha rispettato tutti gli obiettivi energetici che si era data e ha effettuato un cambio vettura pressoché perfetto. Questi sono tutti gli elementi necessari per dare il meglio di sé ed entrare in zona punti, solitamente. È un bene per il team disporre di due piloti capaci di marcare punti. Sono sicuro che la sua performance rappresenti una motivazione ulteriore per recarci a Parigi con fiducia”.

E l’altro pilota, a punti per ben sei appuntamenti di fila in Formula E e vittima di uno zero in casella proprio a Long Beach? "Per Robin (Frijns, ndr), ovviamente, la corsa è stata molto frustrante. Avevamo una macchina veloce, siamo stati costantemente competitivi in tutte le sessioni di prova e lui ha mancato di poco la qualificazione per la Super Pole, cioè per appena nove millesimi di secondo. Dopodiché ha perduto tutto ciò che aveva costruito, venendo colpiti da dietro nel quadro di una manovra di sorpasso di Sèbastien Buemi che non è difficile definire ‘ottimistica’ per lui, sicuramente inutile all’inizio di una gara così lunga, ma che a noi ha dato una grande delusione. Lì siamo scomparsi dalle posizioni che contano e abbiamo cercato di dare il meglio di noi per recuperare, fino a quando non abbiamo ricevuto la bandiera nero-arancione (l’alettone posteriore era danneggiato, ndr). Poi, abbiamo effettuato il cambio macchina e fornito a Robin (Frijns, ndr) per il suo nuovo stint un obiettivo energetico molto aggressivo. Gli va dato merito di averlo portato a termine alla perfezione”, ha continuato Roger Griffiths.

Concludendo il racconto sulla corsa del pilota olandese: "Ha finito la gara e si è mantenuto illeso in pista, il che è sempre molto importante per la squadra e anche per gli sponsor. Purtroppo, Robin Frijns ha concluso la sua performance al di fuori della zona punti, ma le cose vanno sempre prese con filosofia: ogni giro che facciamo impariamo qualcosa. Non vediamo l'ora di gareggiare a Parigi e affrontare il primo appuntamento europeo del campionato. Speriamo di vedere lì un risultato migliore". 

 

 

condivisioni
commenti
Si è aperto il FanBoost dell'ePrix di Parigi

Articolo precedente

Si è aperto il FanBoost dell'ePrix di Parigi

Prossimo Articolo

La Venturi VM200-FE-02 ha già superato il crash-test!

La Venturi VM200-FE-02 ha già superato il crash-test!
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021