Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
76 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
91 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
111 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
126 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
127 giorni

Frijns: "Pronto e carico per la gara di Montecarlo"

condivisioni
commenti
Frijns: "Pronto e carico per la gara di Montecarlo"
Di:
Co-autore: Chiara Rainis
12 mag 2017, 10:02

Il porta colori dell'Andretti Autosport è finalmente in procinto di tornare in F.E dopo i problemi al ginocchio. "Il passo è quello di prima e non dovrei riscontrare problemi particolari. Soltanto nel cambio vettura..."

Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport, Bono Huis, Farada
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team, e Antonio Felix da Costa, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team, Spark-Andretti, ATEC-02
#74 Jamec Pem Racing, Audi R8 LMS: Robin Frijns
Robin Frijns, Amlin Andretti Formula E Team

Robin Frijns ha confermato la sua presenza all’ePrix di Monaco di questo sabato malgrado i problemi al ginocchio non ancora del tutto risolti.

 

Weekend libero quindi per Alexander Sims, messo in stand-by dall’Andretti Autosport dopo che il belga si era danneggiato i legamenti del ginocchio destro durante una sessione di allenamento.
Per Frijns non sarà comunque il primo ritorno post infortunio, visto che pur avendo saltato la gara di apertura della Blancpain GT Series Endurance Cup a Monza, lo scorso fine settimana era riuscito a prendere parte al round della Sprint Series sul tracciato britannico di Brands Hatch, chiudendo in piazza d’onore.

La preoccupazione della squadra legata a BMW, che l’ha costretta a nominare il pilota ufficiale del marchio tedesco Sims quale eventuale sostituto, stava tutta nella tenuta fisica del 25enne per quanto concerne il cambio di monoposto a metà ePrix. Manovra decisamente più laboriosa rispetto alla normale uscita dall’ Audi R8 GT preparata dalla WRT.

Pur non avendo potuto fare pratica nel giovedì del Principato, Frijns ha voluto rassicurare tutti circa le sue abilità di saltare da una vettura all’altra. “Dovrò farcela. Quando scendo dalla macchina avverto più dolore rispetto a quando salgo, ma la performance rimane inalterata”.

La sua dichiarazione ad Autosport. “Mi sento pronto. Il passo è quello di prima e in corsa finora non ho sentito niente. L’unico piccolo fastidio potrei averlo nel pitstop, ma troveremo una soluzione”.
In occasione del cambio auto, dal momento di entrata in pitlane a quello di uscita, i piloti hanno un timing minimo da rispettare e normalmente resta del tempo da trascorrere seduti nell’abitacolo prima del rilascio.

 

“Generalmente aspetto quattro secondi”. Ha spiegato Frijns. Ciò significa che in caso di bisogno potrebbe gestirsi con più calma nonostante la partecipazione a Brands Hatch abbia cancellato ogni dubbio. “Dopo un paio di giorni di riposo ho subito cominciato con la fisioterapia. Volevo assolutamente recuperare sia per la Formula E, sia per il GT e così è andata”. Ha aggiunto.

Prossimo Articolo
Julius Bär e Formula E: insieme per altre quattro stagioni!

Articolo precedente

Julius Bär e Formula E: insieme per altre quattro stagioni!

Prossimo Articolo

Lopez attende l'ok per disputare l'ePrix di Monaco dopo le prime Libere

Lopez attende l'ok per disputare l'ePrix di Monaco dopo le prime Libere
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Monaco
Location Montecarlo
Piloti Robin Frijns
Team Andretti Autosport
Autore Scott Mitchell