Un'associazione per la gara "full electric" a Lugano

Sarà presentato il 28 agosto nella città ticinese il sodalizio creato dal Team Trulli e dal municipio per la raccolta fondi

Procede a ritmo cadenzato la fase pre-organizzativa dello Swiss ePrix di Lugano, la competizione internazionale di automobilismo verosimilmente destinata a restituire alla Svizzera il 7 maggio 2016 una gara in circuito a distanza di sessant'anni dall'ultima volta in cui i motori rombarono nel territorio della Confederazione.

La città in riva al Ceresio, assicuratasi un diritto di esclusiva per l'organizzazione di un appuntamento del Campionato FIA di Formula E per il Paese rossocrociato, ha svelato le proprie carte il 30 luglio scorso. Nel corso di una cena di gala all'interno del casinò municipale, sono state infatti poste le basi giuridiche e finanziarie per la raccolta dei 10 milioni di euro necessari ad assicurarsi l'evento nonché un posto nel calendario 2015-2016.

Alla presenza del sindaco Marco Borradori, dei collaboratori del Dicastero dello Sport, del pilota Jarno Trulli, dell’avvocato Francesco Guarnieri e di Lucio Cavuto, rispettivamente Chief Executive Officer e Team Principal del Team Trulli, ha avuto luogo la presentazione ufficiale ai potenziali partner e investitori di un progetto che non riposa soltanto sull'idea di una corsa di monoposto elettriche per le vie del centro storico in un sabato di primavera (analogamente a quanto accadrà a Pechino, Putrajaya, Punta del Este, Buenos Aires, probabilmente Città del Messico, Long Beach, Parigi, Berlino, Mosca e Londra), ma prefigura la nascita nel territorio del Canton Ticino di un polo di sviluppo della green mobility dedicato alle tecnologie automobilistiche “pulite” e al trasporto sostenibile.

L'adesione di Lugano alla serie “full electric”, con un contratto triennale e opzione per i successivi tre anni, va infatti oltre la mera disputa di una corsa di respiro “globale” per vetture a emissioni zero sul suolo cittadino. Essa in realtà prevede l’evoluzione di un cluster tecnologico che, partendo dal cantone più meridionale, coinvolga l’intera Svizzera, mettendo a sistema la cooperazione sinergica sia a livello scientifico che imprenditoriale dei vari player che saranno necessariamente coinvolti nella realizzazione del progetto.

Per conseguire questi obiettivi è nata un’associazione senza scopo di lucro, denominata Swiss ePrix Lugano, che sarà presentata il 28 agosto e sosterrà l’organizzazione della gara di Formula E nell'omonima città elvetica e tutte le iniziative connesse all’evento. Inoltre, la Città di Lugano e il Team Trulli promuoveranno in futuro lo sviluppo dei veicoli elettrici e la loro introduzione nell’uso quotidiano.

Notizie, fotografie, video e contatti relativi alla candidatura ticinese a una gara del Campionato FIA di Formula E 2015-2016 si trovano già in lingua italiana e inglese al dominio URL http://swisseprix.ch. Il sito ufficiale include la piattaforma di crowdfunding che farà da volano anche per il polo della green mobility e la corsa elvetica e per ogni altra attività in divenire.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Jarno Trulli
Articolo di tipo Preview