Tecnica, 30 chili in più per le due NextEV TCR?

Una sola marcia, ma Piquet jr. e Turvey sarebbero penalizzati dall'eccessivo peso del doppio motore elettrico

I campioni in carica della NextEV TCR (così come la DS Virgin Racing) hanno scelto l'ingranaggio a un'unica soluzione, cioè una sorta di “presa continua”, ma ce l'hanno fatta accoppiando fra loro due motori elettrici in un'unità motrice duale. Il singolo ingranaggio riduce le inefficienze nei cambi marcia, ma la coppia di propulsori è più grande e più pesante, in particolare proprio nel caso della compagine cinese assistita da Adrian Campos.

La massa aggiuntiva (30 kg in più, forse addirittura cinquanta chilogrammi, ma ciò non è confermato da fonti ufficiali) avrebbe un effetto piuttosto nefasto sul bilanciamento del telaio. La vettura di Formula E vede già il 61 per cento del peso allocato nella zona posteriore, quindi i chili addizionali vanno realmente ad affliggere la competitività e l'efficacia della macchina, in gara e non soltanto.

Ciononostante, qualche significativo risultato è arrivato. Oliver Turvey ha gestito un sesto posto di tutto rispetto, ma ha indubbiamente beneficiato in gara a Pechino di una Full Course Yellow. Dal canto suo, Piquet jr. ha vissuto un week end disastroso, prima lo schianto nelle barriere all'uscita dei box durante le prove libere (incidente che si ritiene essere stato causato da un sensore difettoso dell'acceleratore) e poi la sua macchina ferma in pista durante la gara. Questa squadra avrà il suo bel daffare (come Nelson jr. ha gentilmente ricordato dopo la corsa) per cercare di rimetterersi in carreggiata e tornare ai vertici...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Putrajaya
Circuito Streets of Putrajaya
Piloti Nelson Piquet Jr. , Oliver Turvey
Articolo di tipo Analisi