Bird: “Saremo tutti vicinissimi nei tempi sul giro...”

L'inglese della DS Virgin Racing ritiene decisiva in Argentina la bravura in qualifica e in uscita di curva

Sam Bird è andato molto forte a Punta del Este il 19 dicembre scorso, qualificandosi al terzo posto durante la Super Pole, prima di doversi purtroppo ritirare alla fine dalla gara per il cedimento della batteria. “La pista di Buenos Aires è tuttavia molto diversa: dispone di 12 curve, tra cui un mix di pieghe veloci, chicane e tornanti. Baires è anche un circuito corto", spiega il pilota britannico. "Ognuno di noi sarà molto vicino agli altri nei tempi sul giro. La maggior parte delle svolte è a bassa velocità, così la bravura in qualifica e in uscita di curva sarà determinante...”.

Nonostante l'epilogo sfortunato dell'ePrix in Uruguay, Sam Bird si è esibito con determinazione per tutta la stagione ed è ottimista in vista di Buenos Aires. “Credo che ci presenteremo in Argentina in un buon stato di forma. Mi piacerebbe pensare che abbiamo imparato molto da ciò che è andato storto a Punta del Este, quando abbiamo sofferto di diversi problemi con gli accumulatori di energia. Quello che mi riempie di fiducia è che la mia velocità su questa pista l'anno scorso è stata notevole e che, se non fosse stato per un contrattempo al pit-stop, avremmo probabilmente vinto. Alla fine nel 2015 mi sono classificato settimo. Ma sto puntando a un piazzamento decisamente migliore questo sabato...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Buenos Aires
Sub-evento Anteprima
Circuito Puerto Madero Street Circuit
Piloti Sam Bird
Team DS Virgin Racing
Articolo di tipo Preview