Prost: “Non è facile avere ancora fiducia in se stessi”

Il figlio d'arte francese ha raccolto l'ennesimo quinto posto fra “piroette” indesiderate e guai con il software Renault

Nicolas Prost non ha raccolto nel pomeriggio in Argentina quanto abbondantemente seminato nella mattinata, ovvero il terzo posto nel cronologico cumulativo delle prove libere alle spalle del coéquipier Sébastien Buemi e la prima fila dopo la Super Pole. Il neo papà transalpino è riuscito a mantenere la posizione per gran parte della prima metà di gara, ma un testacoda poco dopo il cambio auto obbligatorio ha ostacolato le sue possibilità di salire sul podio. Anche se l'inconveniente avrebbe potuto spingere Prost più giù nell'ordine d'arrivo, la comparsa di una Safety-Car al 20esimo giro (a seguito dello stop in pista di Antonio Félix Da Costa con la monoposto del Team Aguri) ha aiutato Nicolas a ritrovare una posizione decente, tagliando il traguardo quinto.

"Ero molto contento del mio ritmo della mattina, poi... il dramma. Sono stato veloce in prova e in qualifica, quindi il risultato è stato davvero frustrante per me. Ho avuto un problema in pit-lane, che ha significato tempo perso, dopodiché ho commesso io un errore, che ci è costato il podio. Un altro quinto posto è un risultato buono in termini di classifica generale, ma mi debbo sicuramente imporre di migliorare in Messico o, almeno, di provarci sul serio...".

"C'è stato un problema di software", ha poi confermato il figlio d'arte francese al sito web current-e.com una volta concluso l'ePrix di Buenos Aires. “Non avevo più potenza. Ho perso circa 12 secondi ai box. Mi ripeto: credo che avrebbe potuto di sicuro arrivare un piazzamento sul podio, forse anche qualcosa di più. Mi sembrava di andare davvero forte, per cui l'esito è stato molto deludente. Molto davvero... Tutto ciò rende difficile mantenere una certa fiducia in me stesso, perché niente sta andando per il verso giusto in questo momento. Ho vissuto un altro fine settimana nuovamente durissimo da accettare".

Un week end argentino connotato da alti e bassi. "Questo fine settimana è stato più o meno perfetto o così subito sembrava", ha continuato Nicolas Prost. "È davvero difficile vincere le gare qui. Eravamo al secondo posto in qualifica, a un passo dai big. Non mi piace trovare giustificazioni, ma al momento non mi sento veramente responsabile di quello che mi sta succedendo. Ho bisogno di un po' di fortuna in più. Non mi piace dire 'fortuna' perché la buona sorte è per le persone che non si preparano a dovere. Vorrà dire che abbiamo bisogno di prepararci meglio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Buenos Aires
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Puerto Madero Street Circuit
Piloti Nicolas Prost
Team DAMS
Articolo di tipo Intervista