È già online il sito Internet dello Swiss ePrix 2016

La candidatura di Lugano a una gara “full electric” per il 7 maggio è adesso raccontata in dettaglio

È andato online lunedì 10 agosto il sito ufficiale dell'associazione, in futuro società di capitali, che si è fatta promotrice dell'organizzazione di una gara del Campionato FIA di Formula E a Lugano e che dovrebbe entrare in calendario il 7 maggio 2016, incastrandosi rispettivamente fra gli ePrix di Parigi e di Berlino.

L'evento sportivo, che dovrebbe prendere il nome di Swiss ePrix e convogliare su di sé le energie politiche e le risorse finanziarie di investitori pubblici e privati dell'intera Confederazione Svizzera malgrado il forte radicamento nel canton Ticino, si fonda sulla lettera di intenti sottoscritta il 27 giugno fra il sindaco Marco Borradori e l'organizzatore Alejandro Agag.

L'accordo dà alla città in riva al Ceresio sino al 30 settembre una priorità contrattuale rispetto alle altre città elvetiche in lizza per ospitare la corsa (Ginevra, Losanna, Montreux e Zurigo), termine entro il quale andranno reperiti i 10 milioni di euro necessari per assicurarsi un posto nel datario della seconda stagione della categoria, che dovrebbe avere una caratteristica triennale.

Le informazioni sull'evento e sulla piattaforma di crowdfunding che almeno inizialmente farà da volano alla raccolta di finanziamenti e opportunità per l'ePrix svizzero e per il successivo polo ticinese di sviluppo industriale e commerciale della green mobility, attivata dalla partnership fra la scuderia Trulli e il Comune di Lugano, troveranno posto in lingua italiana e inglese al dominio URL http://swisseprix.ch/ o si potranno reperire scrivendo un messaggio di posta elettronica agli indirizzi partner@swisseprix.ch e media@swisseprix.ch oppure telefonando al numero 0041-58-8667266.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Jarno Trulli
Articolo di tipo Curiosità