Sarà la Jaguar l'undicesimo team “full electric”?

La Casa inglese e la Williams Advanced Engineering userebbero i motori della C-X75 di… James Bond

Dieci e non più dieci. Ma le cose possono sembrare cambiare. E così si rafforzano le voci che un undicesimo team - anzi, un “vero” e proprio costruttore di autoveicoli stradali – si appresterebbe a fare il proprio ingresso nel Campionato FIA di Formula E.

La notizia, riportata in esclusiva dall'edizione in lingua inglese di motorsport.com, fa riferimento alla possibilità che l'attuale limite massimo di quaranta vetture fissato fin dagli albori della serie “full electric” per motivi logistici, di budget e di trasporto intercontinentale (due macchine a gara per ciascun pilota delle dieci scuderie da spostare fra Pechino e Buenos Aires e da Long Beach a Mosca) possa essere superato per consentire l'accesso alla categoria di un'ulteriore, importante formazione.

Benché il regolamento ammetta già l'ipotesi di due squadre di riserva nel caso in cui subentrino difficoltà per una compagine già titolare di una franchigia e malgrado il veto già espresso da due delle attuali squadre nel corso di una consultazione promossa da Alejandro Agag, un'undicesima équipe potrebbe aggiungersi a sorpresa fin dalla stagione 2015-2016 al parco partenti della Formula E e partecipare a sorpresa addirittura ai test agostani di Donington Park.

La nuova entità sarebbe niente meno che la Jaguar Cars, lontana dalle competizioni monoposto dal giorno dell'abbandono della Formula 1 a fine 2004 nonché in procinto di promuovere la propria supercar C-X75 spinta da un motore ibrido nel film “Spectre”, che alle sale cinematografiche autunnali restituirà la leggendaria figura di James Bond.

Il marchio Jaguar Cars e Jaguar Racing, appartenente oggi al Jaguar Land Rover Group, avrebbe sviluppato il motore elettrico della supercar inglese in collaborazione con la Williams Advanced Engineering diretta da Paul McNamara, che a propria volta ha realizzato le batterie attualmente installate sulle Spark-Renault SRT_01E identiche per tutti nel torneo 2014-2015.

Non soltanto: pur negando a parole un coinvolgimento nel breve periodo in ambito sportivo per bocca di un portavoce che ha voluto rimanere anonimo, la Marca di Coventry ha recentemente raddoppiato il proprio centro ricerca e sviluppo di Whitley in Gran Bretagna, all'interno del quale dovrebbero nascere numerosi modelli e concept a “emissioni prossime allo zero”, fra cui varie automobili elettriche e ibride.

Anche se nessun commento sul tema è finora arrivato dalla Formula E Holdings, gli accordi per rendere possibile l'undicesimo team della categoria "full electric" si ritiene siano stati messi insieme in modo molto dettagliato a un livello molto alto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula e, jaguar