In canton Ticino la F.E diventa un... carro allegorico

Il Carnevale di Novazzano e Bellinzona ricorda il sofferto tentativo luganese di avere un ePrix nel 2016

Si sa. I festeggiamenti per il Carnevale, come la satira, non risparmiano nessuno. Non sarebbero popolati da variopinti carri allegorici, del resto. Recentemente è accaduto anche in campo automobilistico e, segnatamente, in un Paese che non è dotato di una grossissima tradizione sportiva in campo motoristico.

Il Carnevale Benefico di Novazzano, che si tiene nell'omonima località del canton Ticino, ha infatti colto l'occasione delle sfilate organizzate fra il 26 e il 31 gennaio scorso per… canzonare niente meno che Marco Borradori, sindaco in carica di Lugano.

Al politico che amministra l'importante località in riva al Ceresio è stato simpaticamente rimproverato di avere fallito, almeno sinora, il tentativo di regalare ai luganesi nel maggio 2016 un ePrix, cioè un appuntamento del Campionato FIA di Formula E.

Il carro lui dedicato vedeva infatti un pupazzo di cartapesta raffigurante la figura di Marco Borradori al volante di una monoposto rossa e gialla e con un casco da pilota d'antan calato sulla testa, il tutto accompagnato da una scritta che pare suggerire la futura location della Formula E in Svizzera: “ZURIGOO”.

Il titolo della composizione semovente sfilata nella zona di Mendrisio, organizzato e costruito dal gruppo NCS e che dovrebbe avere una replica al Grande Corteo Mascherato del “Rabadan” di Bellinzona dal 4 al 9 febbraio, aveva inoltre un emblematico titolo in dialetto lombardo occidentale: “Ul Borradori al vureva cambià mèza cità, par vegh ul gran prèmi föra da cà!”...

Immagine: Ticinonews.ch

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Lugano
Sub-evento Carnevale Benefico Novazzano
Circuito Streets of Lugano
Articolo di tipo Curiosità