L'Hong Kong ePrix 2016 si svolgerà su due giorni?

L'evento, forse doppio, in notturna o “spezzato” fra 8 e 9 ottobre, avrà due gare di contorno, una per i VIP

Obiettivi ambiziosi per l'Hong Kong ePrix, grande novità destinata a inaugurare l'edizione 2016-2017 del Campionato FIA di Formula E. Nonostante un budget preventivato di ben 35 milioni di euro o 300 milioni di dollari locali per un evento su due giorni (c'è chi ipotizza l'effettuazione di un ePrix doppio come a Londra o una corsa in notturna, viste le immagini circolate nei giorni del lancio), gli organizzatori hanno affermato di non aspettarsi alcun profitto dagli ingressi al botteghino, volendo perseguire altri obiettivi.

"Dobbiamo ancora decidere i prezzi dei biglietti, ma il principio che ci ispira è quello di assicurare a più persone possibili l'opportunità di godere di questa competizione a motore", ha detto Lawrence Yu Kam-kee, presidente della Hong Kong Automobile Association al quotidiano “indigeno” South China Morning Post.

Almeno metà dei 10.000 biglietti di accesso al circuito della prima edizione dell'Hong Kong ePrix sarà offerto a prezzi accessibili a tutti: lo hanno fatto sapere gli organizzatori dell'happening orientale, che hanno soprattutto reso noto che l'evento nell'ex protettorato britannico in Cina dedicato all'energia pulita e alla sostenibilità avrà luogo nelle strade del centro storico e dell'area portuale nelle date dell'8 e 9 ottobre. Una tribuna temporanea sarà eretta per ospitare 10.000 spettatori, tuttavia vi saranno diverse infrastrutture dotate di posti a sedere lungo i 2,2 km di pista.

"Il nostro tracciato sarà molto simile allo storico toboga automobilistico di Montecarlo e vogliamo coinvolgere i cittadini di Hong Kong per dargli un nome 'vero', in modo che possano sentirlo come se fosse una cosa loro", ha continuato Yu. "Molti circuiti automobilistici hanno un nome. Quello di Macao è chiamato Circuito da Guia: ne vogliamo uno per Hong Kong".

Oltre alla corsa principale del week end, nell'ambito del quale si pensa che le monoposto “full electric” possano raggiungere una velocità massima di 225 chilometri l'ora sul tracciato cittadino che contempla appena 10 curve, vi saranno anche due gare di supporto, le prime nel loro genere nella storia della Formula E.

"Vogliamo rendere la tappa di Hong Kong più interessante e divertente e quindi ospiteremo due gare supplementari: una per i piloti locali e l'altra per le celebrità", ha detto Yu, con una risposta che spiega perché il programma del fine settimana pubblicato dal sito http://www.hkformulae.com/ sia incardinato su due giornate e faccia esplicita menzione alla rediviva FE School Series, auto riservate agli allievi delle scuole locali fra 11 e 16 anni di età

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Hong Kong, l'annuncio
Sub-evento Presentazione
Circuito Hong Kong Street Circuit
Articolo di tipo Ultime notizie