Heidfeld: “Se mi rimandano in pista troppo presto...”

Sul podio in Cina, due settimane più tardi il tedesco della Mahindra Racing ha scontato un “drive through”

Nono al traguardo del Putrajaya ePrix, Nick Heidfeld non può nemmeno paragonare il debutto sul podio di Pechino con il risultato figlio di un Dio minore di due settimane più tardi. L'esperto pilota tedesco, responsabile del primo ingresso fra i top three della Mahindra Racing in Cina, ha infatti dovuto accontentarsi di appena due punti, ma una qualifica così così l'ha prima collocato soltanto in 11esima posizione sullo schieramento di partenza, dopodiché sono arrivati un errore del box indiano e un “drive through”...

“Quella di Putrajaya è stata una corsa veramente deludente: avremmo potuto finire sul podio, ma sono sicuro del fatto che tutti gli altri piloti abbiano parlato con la stampa di problemi simili nel post-gara. Il problema che abbiamo avuto questa volta ce lo siamo però causati da soli, il che non è buono. Sono stato rimandato in pista troppo presto dopo il pit-stop e ho ricevuto la penalità di un drive through, andando pure in testacoda alla prima curva. Inoltre, non ho avuto comunicazioni radio per tutto il secondo stint della gara, il che ha reso difficile gestire le temperature insieme alla squadra senza alcun dialogo in diretta con loro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Putrajaya
Circuito Streets of Putrajaya
Piloti Nick Heidfeld
Team Mahindra Racing
Articolo di tipo Ultime notizie