Gill: “Ho sempre smaniato per il design Pininfarina!”

Il team principal della Mahindra Racing di F.E si congratula per l'acquisto della rinomata carrozzeria di Torino

L'acquisto della maggioranza della proprietà della Carrozzeria Pininfarina da parte della Tech Mahindra, azienda satellite del quasi omonimo gruppo industriale indiano, attraverso un'operazione con la quale sono state racimolate quote detenute dalla società Pincar Srl degli ex soci fondatori a 1,10 euro ad azione per un totale di quasi 25 milioni, non ha lasciato indifferente il “microcosmo” del Campionato FIA di Formula E.

La celebre azienda torinese, che elaborò il design di automobili iconiche come Ferrari F40, Peugeot 205, Alfa Romeo 8C e numerose altre, forte di una storia cominciata ben ottantacinque anni or sono in Piemonte, fornirà adesso contenuti stilistici e di engineering di altissimo livello al colosso industriale asiatico.

Anand Mahindra, presidente del gruppo Mahindra e recentissimo innesto fra i membri del Comitato per la Sostenibilità della categoria “full electric”, ha dichiarato: "La Pininfarina assicurerà un enorme valore aggiunto al portafoglio ingegneristico e tecnologico della Tech Mahindra, ma altrettanto importante è il fatto che la leggendaria credibilità del loro design alto di gamma migliorerà in modo significativo le capacità progettuali della nostra azienda a trecentosessanta gradi. Data la crescente sensibilità dei consumatori per la qualità nella progettazione, il design del prodotto finale non potrà non influenzare significativamente la scelta del cliente, e quindi i nostri successi".

Dilbagh Gill, amministratore delegato e team principal della Mahindra Racing sulle piste, ha invece affidato a un tweet dal proprio profilo personale la celebrazione dell'avvenimento: "Sono assolutamente entusiasta dell'aggiunta di un altro fiore all'occhiello della Tech Mahindra. Benvenuta, Pininfarina! Il vostro design mi ha fatto smaniare per decenni".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Team Mahindra Racing
Articolo di tipo Curiosità