FanBoost, sei minuti per il voto anche a inizio gara!

I tifosi si esprimeranno a corsa iniziata, garantendo alle seconde auto 100 kiloJoule di energia fra 180 e 200 kW

Apparentemente, Alejandro Agag ha vinto la propria battaglia con la FIA e con gli scettici. I tifosi della Formula E avranno infatti presto la possibilità di supportare direttamente i loro piloti preferiti anche in gara durante gli appuntamenti della seconda stagione di vita della categoria, in seguito alle modifiche introdotte al FanBoost.

A partire dall'ormai imminente ePrix di Pechino del 24 ottobre, il voto online rimarrà infatti aperto durante i primi sei minuti delle corse. Oltre ad essere in grado di votare a competizione già in corso, gli appassionati della serie “full electric” troveranno anche molto più facile dire la loro in seguito alle implementazioni al sistema stesso del sondaggio, visto che sarà permesso loro esprimersi utilizzando un hashtag su Facebook, Twitter e Instagram. Ciò è stato reso possibile grazie ad una partnership con la società Telescope, leader mondiale nel coinvolgimento del pubblico in tempo reale.

La votazione sarà possibile attraverso il sito ufficiale del Campionato FIA di Formula E e tramite svariate applicazioni, ma gli appassionati della categoria potranno votare una sola volta al giorno in ciascuno dei canali disponibili a favore dei propri beniamini. Com'è avvenuto durante la prima stagione, il FanBoost si aprirà 12 giorni prima della corsa cui si riferisce, il che significa che il voto per il Beijing ePrix inizierà lunedì 12 ottobre.

Come risultato di questi cambiamenti, il FanBoost sarà disponibile sulla macchina che i driver otterranno dopo la sosta ai box obbligatoria, cioè sulla seconda monoposto a loro disposizione in gara. A differenza dell'anno scorso, il FanBoost fornirà una dose supplementare di energia di 100 kiloJoule, che potrà essere utilizzata nella finestra di potenza compresa fra 180 e 200 kW.

Questo farà sì che le tre squadre e i piloti più graditi alla gente sul Web saranno chiamati a compiere una o più difficili scelte strategiche. Aumentare la potenza per un breve periodo o usare una potenza leggermente inferiore per un periodo di tempo prolungato? Come già in precedenza, il FanBoost potrà essere utilizzato una sola volta anziché per una serie di brevi overboost.

Ali Russell, direttore media e partnership strategiche della Formula E, ha spiegato: "Il FanBoost è uno strumento unico di coinvolgimento del pubblico che fa della nostra serie una realtà unica. Grazie alla possibilità di votare durante la gara, il livello di impegno del pubblico aumenterà in modo significativo, attraverso la creazione di un rapporto in tempo reale fra piloti, team e tifosi. Siamo lieti di collaborare con la Telescope, azienda che ha una comprovata esperienza in questo campo. Grazie a loro, ci sarà possibile evolvere il concetto del FanBoost per far sì che la Formula E diventi un portabandiera dell'interattività nello sport".

Jason George, Chief Executive Officer della Telescope, ha aggiunto: "Gli iper-connessi tifosi di oggi sono costantemente alla ricerca di modi per rimanere sempre più vicini ai loro sport preferiti. Siamo orgogliosi di collaborare con la Formula E e di contribuire al FanBoost, che concede ai fan la possibilità di avere un impatto significativo ed emozionante sulle gare, peraltro pressoché in diretta. Questa 'meccanica dal vivo' ha il potere di cambiare il volto dello sport così come lo abbiamo sempre conosciuto, trasformando i membri del pubblico da spettatori passivi a partecipanti attivi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie