Di Grassi: “Noi potremmo gareggiare anche subito...”

Lucas, dietro il battistrada al debutto nei test inglesi, crede al potenziale immediato della ABT Schaeffler FE01

Lucas Di Grassi ha pagato un dazio di appena 63 millesimi di secondo dal battistrada Sébastien Buemi e dalla monoposto della Renault e.dams nella prima giornata dei test collettivi della Formula E a Donington Park, ma l'ex pilota di Formula 1 ritiene che un severo e intenso programma di prove nella stagione “morta” della monoposto tedesca stia dando grandi risultati.

La nuova macchina della squadra bavarese guidata da patron Hans-Jürgen, chiamata ABT Schaeffler FE01, è “in funzione” ininterrottamente dall'11 giugno scorso insieme con il nuovo powertrain sviluppato a Kempten e ha già testato e provato a lungo nella Germania meridionale, in Ungheria e anche in Italia.

"Abbiamo collaudato tutti i particolari del mezzo in tre circuiti diversi, e chiaramente la nostra macchina ha fatto un naturale passo in avanti in termini di evoluzione con il nuovo motore, il cambio e le sospensioni", ha detto il driver brasiliano alla redazione di motorsport.com. "La vettura è molto migliorata, lo possiamo toccare con mano così come gli osservatori lo possono vedere e siamo fiduciosi nonché convinti del fatto di aver fatto un gran lavoro durante l'estate”.

In conclusione: "In Gran Bretagna ci stiamo più che altro concentrando sul lavoro di set-up, perché bisogna dire che tutto il processo di definizione dell'hardware meccanico è stato compiuto. Siamo certi che la macchina sarebbe pronta per correre fin d'ora…".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento Donington Park, test di agosto
Sub-evento Giorno 1
Circuito Donington Park
Piloti Lucas Di Grassi
Team Audi Sport Team ABT
Articolo di tipo Ultime notizie