Dal 26 al 29 agosto il primo sopralluogo a Lugano

Gli ispettori della F.E, guidati dal Deputy CEO Alberto Longo, hanno verificato la pista cittadina da 2,14 km

Alla creazione dell’Associazione “Swiss ePrix Lugano”, funzionale all'ottenimento di una gara del Campionato FIA di Formula E nella città ticinese, si è sommata un'importante circostanza. Nella serata di mercoledì 26 agosto è infatti giunto in città Alberto Longo - Managing Director e fondatore con il patron Alejandro Agag della Formula E - insieme al team tecnico che si è fermato nella città svizzera fino a sabato 29 agosto per effettuare i sopralluoghi e le verifiche sul tracciato proposto.

L’obiettivo era di effettuare un esame di fattibilità e confrontarsi con i servizi dell’amministrazione luganese sulle misure e gli interventi necessari per allestire un tracciato sicuro e conforme alle direttive della Federazione Internazionale dell’Automobile, che dovrà dare luce verde al tracciato.

Una delle condizioni contenute nella Lettera di Intenti firmata a Londra dalla Città di Lugano lo scorso mese di luglio è infatti l’accettazione del circuito cittadino da parte della FIA: una valutazione definitiva è prevista verso metà settembre.

“Sono stati controllati”, ha spiegato Roberto Mazza, direttore del Dicastero dello Sport al quotidiano “Corriere del Ticino”, “diversi aspetti. In particolare la larghezza della carreggiata, che deve essere di 8 metri, e tutta una serie di verifiche riguardanti gli spazi di fuga, le uscite, i box e la pit-lane”.

Foto: Fotogonnella/Corriere del Ticino

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie