D'Ambrosio: “Adesso temo il fondo di Punta del Este”

Il belga della Dragon Racing ha smarrito un podio, che credeva ormai sicuro, per colpa della pista malese

Jay Penske aveva sperato in Asia per la sua squadra in una doppietta sul podio, ma quando l'impresa sembrava a portata di mano degli americani le monoposto motorizzate Venturi in livrea Dragon Racing si sono arrese alle asperità e ai “limiti” del fondo stradale. Al 30esimo giro si è fermato Loïc Duval con la sospensione posteriore fuori uso, dopodiché è stata la volta di Jérôme D'Ambrosio. Il veterano belga del Campionato FIA di Formula E racconta così la “sua” sventuratissima Putrajaya...

"Sia Loïc (Duval, ndr) che io stesso abbiamo avuto in Malesia lo stesso, identico problema: è un vero peccato, perché stavamo cercando di andare forte e confermare al traguardo il secondo e il terzo posto per la nostra squadra, quando abbiamo perso entrambe le vetture verso la fine della gara. A Putrajaya abbiamo mostrato un buon passo, sia in qualifica che nella corsa vera e propria. Le corse sono anche questo. Cose che succedono, ma dobbiamo capire bene che cosa si sia verificato, perché anche Punta del Este è un tracciato molto duro per le sospensioni e gli ammortizzatori...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Putrajaya
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Streets of Putrajaya
Piloti Jérôme D'Ambrosio
Team Dragon Racing
Articolo di tipo Ultime notizie