Bird: “Almeno abbiamo mostrato un buon ritmo”

In Uruguay l'inglese della DS Virgin Racing è stato fermato al 19esimo giro dagli accumulatori d'energia

All'inizio della corsa uruguayana, dopo essere scattato dalla terza posizione sullo schieramento, Sam Bird si è dato da fare per agguantare un'altra posizione di vertice in analogia con la piazza d'onore dell'ePrix di Putrajaya il 7 novembre scorso, superando agevolmente Loïc Duval (Dragon Racing) già alla prima curva.

Un'avaria della batteria, dopo il passaggio di consegne fra le vetture del 19esimo passaggio, ne ha però interrotto anzitempo la corsa. Come Jean-Éric Vergne, il britannico si è aggiudicato il Fanboost, la seconda volta in tre gare in questa stagione e la prima in Formula E che entrambi i piloti della DS Virgin Racing sono stati gratificati dal pubblico con un'iniezione di potenza in più.

“Nella prima metà di gara, mi sentivo abbastanza in palla e altrettanto accadeva alla macchina. Stava andando tutto molto bene, credetemi. Abbiamo dimostrato di poter girare con un buon ritmo e penso ci siano stati un'infinità di segnali positivi, tali da suggerirmi di essere pronto per una nuova avvincente sfida a Buenos Aires. Come già in Malesia, devo dare molto credito alla mia squadra, i cui uomini hanno impiegato una quantità enorme di lavoro per riparare la macchina tra il primo turno di prove libere e la gara dopo che io avevo colpito il muro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Punta del Este
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Streets of Punta del Este
Piloti Sam Bird
Team Virgin Racing
Articolo di tipo Ultime notizie