A giorni il promotore dello Swiss ePrix di Lugano!

Il rettilineo di partenza sarà spostato in via Serafino Balestra per tutelare gli alberi di viale Carlo Cattaneo

A giorni il promotore dello Swiss ePrix di Lugano!

Dopo la decisione del municipio di Lugano di avviare ufficialmente le procedure per i lavori pubblici necessari alla realizzazione del tracciato cittadino dello Swiss ePrix, nei giorni scorsi l'associazione Auto Sport Schweiz (ASS), membro della Federazione Internazionale dell'Automobile e detentore del potere sportivo in ambito motoristico nella Confederazione Elvetica, ha trasmesso il dossier alla Commissione Circuiti della stessa FIA.

L'organo deputato alla valutazione della conformità degli autodromi e delle piste non permanenti alle norme di sicurezza ha dato il proprio nullaosta per continuare il processo di omologazione del circuito in riva al Ceresio e, come prassi vuole, la FIA certificherà l’omologazione e darà il benestare definitivo soltanto pochi giorni prima della gara, prevista verosimilmente il 7 od 8 maggio 2016, allorché tutte le misure previste saranno realizzate e saggiate.

Su richiesta di un comitato di cittadini ticinesi e per evitare l'abbattimento di undici alberi nonché la riduzione di un metro e mezzo dei marciapiedi di viale Carlo Cattaneo (sarà anche da rallentare un po' la curva del casinò e da eliminare il “cippo” di via Pretorio, stando alle precise richieste formulate al sindaco Marco Borradori dagli uomini di Place de la Concorde), l'amministrazione comunale di Lugano ha provveduto a modificare l'andamento della pista, prevedendo il rettilineo di partenza e arrivo in via Serafino Balestra, dove sarà possibile avere una larghezza del nastro d'asfalto di almeno 9 metri e 60 centimetri, così come previsto dalle normative

La decisione definitiva sull'organizzazione dello Swiss ePrix si avrà quando la Formula E Holdings comunicherà ufficialmente la chiusura dell'accordo finale con il promotore locale che garantirà la copertura di tutti i costi dell'operazione, stimata in circa 10 milioni di franchi svizzeri. Il promoter sarà presentato a breve al municipio di Lugano dall'omonima associazione, fondata nello scorso mese di agosto e fin qui presentata ai possibili investitori attraverso il sito http://swisseprix.ch/, dopodiché inizierà ad operare sul territorio.

Immagine: elaborazione RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

condivisioni
commenti
Senna: “E la macchina mi è anche andata in folle...”
Articolo precedente

Senna: “E la macchina mi è anche andata in folle...”

Prossimo Articolo

Duval: “Ho perduto sei secondi ai box, dopodiché...”

Duval: “Ho perduto sei secondi ai box, dopodiché...”
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021