10 secondi di penalità retrocedono Daniel Abt

Il tedesco dell'omonimo team cede la nona piazza a Sarrazin (Venturi): a punti l'esordiente Frijns (Andretti)

È mutata dopo la bandiera a scacchi, a opera dei Commissari Sportivi, la classifica dell'ePrix di Pechino, prova d'apertura del Campionato FIA di Formula E 2015-2016.

La giuria della gara cinese ha infatti ritenuto che la seconda vettura del team ABT Schaeffler, affidata al pilota di famiglia Daniel Abt, non sia stata rilasciata nella maniera più sicura e corretta dopo il pit-stop obbligatorio e ha inflitto una penalità di dieci secondi al sodalizio tedesco, retrocesso pertanto in undicesima posizione, al di fuori della zona punti.

Il nono posto, reso “vacante” dal provvedimento della FIA, è stato così occupato ed ereditato da Stéphane Sarrazin, veterano dell'équipe Venturi e autore di una corsa regolare.

L'ultimo punto disponibile in Asia è stato così intascato dal rookie olandese Robin Frijns, che ha gratificato la scuderia Amlin Andretti che gli ha dato fiducia, pur avendo dovuto alzare il piede prima del traguardo di Pechino, anziché mantenere la decima posizione conquistata sul campo, perché ormai pressoché agli sgoccioli dei 28 kWh di energia...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Pechino
Circuito Streets of Beijing
Piloti Daniel Abt
Articolo di tipo Ultime notizie