Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Qualifiche
Formula E Shanghai ePrix II

FE | Shanghai 2: pole di Hughes, Vandoorne battuto per 1 millesimo

Jakes Hughes ha portato la sua McLaren in pole position per il secondo appuntamento a Shanghai del fine settimana, con un vantaggio di un solo millesimo su Stoffel Vandoorne della DS Penske.

Jake Hughes, NEOM McLaren Formula E Team, e-4ORCE 04

Il britannico si è ritrovato con un decimo di svantaggio su Vandoorne dopo il primo settore sul circuito di Shanghai, dove la Formula E utilizza un layout ridotto rispetto a quello sfruttato dalla Formula 1.

Tuttavia, Hughes ha ribaltato il deficit recuperando quasi mezzo decimo nel settore centrale, prima di recuperare ulteriormente sul belga, abbastanza per far sì che i due fossero separati dal più piccolo margine di sempre in una sfida per la pole position.

Hughes ha così centrato la sua seconda pole position dopo quella conquistata a Misano verso metà aprile.

Dopo aver ottenuto i suoi primi punti della stagione nella gara inaugurale di Shanghai di sabato, Nyck de Vries è arrivato per la prima volta ai duelli di domenica, a dimostrazione della sua competitività durante questo weekend, ma è stato battuto in semifinale. Il pilota della Mahindra ha concluso con un distacco di circa due da Vandoorne, mentre Hughes ha avuto la meglio su Antonio Felix da Costa della Porsche, passando poi alla finale.

L'attuale leader del campionato Nick Cassidy non è riuscito ad andare oltre la fase dei quarti di finale, con Vandoorne che ha ribaltato un piccolo svantaggio iniziale nell'ultimo settore, battendo il pilota della Jaguar per soli sei millesimi.

Stoffel Vandoorne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Stoffel Vandoorne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Vincitrice del primo E-Prix di Shanghai disputatosi sabato, la seconda Jaguar di Mitch Evans si è piazzata a poco più di un decimo da da Costa, mentre Oliver Rowland si dovrà accontetare del quarto posto, con l'aspetto positivo di essere comunque riuscito ad accedere alla fase dei duelli.

Poco più di tre decimi hanno coperto tutti gli 11 piloti del gruppo A in qualifica, mentre i primi quattro, ovvers oRowland, Vandoorne, Cassidy e de Vries, sono stati separati da soli venticinque millesimi, quasi un'inezia.

Maximillian Guenther è stato il primo a mancare il passaggio per soli 18 millesimi, a dimostrazione della competitività dei piloti e dei margini minini a Shanghai, con il pilota della Maserati MSG che ha preceduto Sacha Fenestraz e Dan Ticktum.

Il campione in carica Jake Dennis ha ottenuto l'ottavo posto nel gruppo, quindi partirà dall'ottava fila sulla griglia di partenza, seguito da Jehan Daruvala (Maserati MSG) e dalle Envision di Robin Frijns e Sebastien Buemi. Per il pilota britannico dell'Andretti sarà un'altra gara in salita, ma la corsa di ieri ha dimostrato come sia possibile rimontare.

Il polesitter di sabato, Jean-Eric Vergne, ha mancato l'accesso ai duelli per solo 13 millesimi nel gruppo B, dove ad eviterare l'eliminazione sono stati Hughes, da Costa, Evans e Nato.

Il secondo classificato di ieri, Pascal Wehrlein, in piena lotta per il mondiale, non è stato autore di una qualifica entusiasmante, chiudendo settimo nel gruppo B, cosa che lo porterà a prendere il via dal tredicesimo posto. Per il tedesco si tratta di una qualifica negativa dopo tanti appuntamenti in cui è spesso rientrato nei duelli, ma la gara di Shanghai offre la possibilità di risalire la classifica. Eliminati nel gruppo B anche Sam Bird (McLaren), Sergio Sette Camara (ERT), entrambi i piloti di Abt Cupra Nico Muller e Lucas di Grassi, oltre a Edoardo Mortara (Mahindra).

Risultati delle qualifiche dell'E-Prix di Shanghai

1
 - 
2
Cla Pilota # Tempo km/h
1 United Kingdom J. Hughes McLaren 5

1'13.921

148.585
2 Belgium S. Vandoorne Dragon Penske Autosport 2

+0.001

1'13.922

148.583
3 Portugal A. Félix Da Costa Porsche Motorsport 13

+0.059

1'13.980

148.467
4 Netherlands N. De Vries Mahindra Racing 21

+0.159

1'14.080

148.266
5 New Zealand N. Cassidy Jaguar Racing 37

1'13.672

149.087
6 New Zealand M. Evans Jaguar Racing 9

1'13.888

148.652
7 France N. Nato Andretti Formula E 17

1'13.909

148.609
8 United Kingdom O. Rowland Nissan e.dams 22

+0.088

1'14.009

148.408
9 France J. Vergne Dragon Penske Autosport 25

+0.710

1'14.631

147.172
10 Germany M. Gunther Maserati Racing 7

+0.751

1'14.672

147.091
11 United Kingdom S. Bird McLaren 8

+0.804

1'14.725

146.986
12 France S. Fenestraz Nissan e.dams 23

+0.814

1'14.735

146.967
13 Germany P. Wehrlein Porsche Motorsport 94

+0.811

1'14.732

146.973
14 United Kingdom D. Ticktum ERT Formula E Team 33

+0.815

1'14.736

146.965
15 Brazil S. Sette Camara ERT Formula E Team 3

+0.850

1'14.771

146.896
16 United Kingdom J. Dennis Andretti Formula E 1

+0.850

1'14.771

146.896
17 Switzerland N. Müller Audi Sport Team ABT 51

+0.911

1'14.832

146.776
18 India J. Daruvala Maserati Racing 18

+0.871

1'14.792

146.855
19 Brazil L. Di Grassi Audi Sport Team ABT 11

+0.944

1'14.865

146.712
20 Netherlands R. Frijns Virgin Racing 4

+1.023

1'14.944

146.557
21 Switzerland E. Mortara Mahindra Racing 48

+0.956

1'14.877

146.688
22 Switzerland S. Buemi Virgin Racing 16

+1.028

1'14.949

146.547

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente FE | Grazie alla pole Vergne centra un nuovo record
Prossimo Articolo FE | Shanghai 2: vince da Costa, Cassidy allunga in classifica

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia