Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula E Monaco ePrix

FE | Jaguar conferma il suo impegno fino al 2030 per la Gen 4

Jaguar è la seconda casa dopo Nissan a confermare il proprio impegno in Formula E per il debutto della Gen4. Il marchio britannico rimarrà quindi nella massima categoria elettrica quantomeno fino al 2030.

Nick Cassidy, Jaguar TCS Racing, Jaguar I-TYPE 6

La Formula E ha presentato nella giornata di ieri la Gen 3 Evo, ma dietro le quinte sta già lavorando verso il futuro, più nello specifico la Gen 4 che debutterà nella stagione 2026/2027. Nelle scorse settimane, in occasione del Gran Premio di casa in Giappone, Nissan è stato il primo costruttore a ufficializzare il proprio impegno verso la nuova generazione, dando conferma che sarà in Formula E quantomeno fino al 2030.

Dopo Nissan, ora anche Jaguar ha annunciato in maniera ufficiale la decisione di proseguire il proprio viaggio in Formula E, dopo aver raggiunto il traguardo delle 100 gare a Tokyo all'inizio del campionato. Anche il marchio inglese, quindi, sarà nella serie elettrica quantomeno fino al 2030, proseguendo quel percorso iniziato nel 2016, quando Jaguar decise di rientrare in una categoria di monoposto dopo aver lasciato la Formula 1 alla fine del 2004 cedendo il team alla Red Bull.

Durante la sua permanenza in Formula E, Jaguar ha conquistato 13 vittorie e si è piazzata due volte al secondo posto nella classifica a squadre. Inoltre, in diversi occasioni il marchio del giaguaro ha lottato per la conquista del titolo mondiale piloti, come nello scorso anno con Mitch Evans, anche se per ora non è ancora arrivato il successo sperato.

Mitch Evans, Jaguar Racing , Jaguar I-TYPE 6

Mitch Evans, Jaguar Racing , Jaguar I-TYPE 6

Foto di: Alastair Staley / Motorsport Images

Tra l’altro, sebbene Jaguar non sia riuscita a conquistare alcun titolo in veste di team ufficiale, sempre nella passata stagione la sua squadra clienti Envision Racing si è aggiudicata la vittoria nella classifica a squadre. Un obiettivo che il marchio britannico ora spera di centrare con la scuderia ufficiale: a metà campionato attualmente si trova in testa al mondiale.

"Sono orgoglioso del fatto che, da quando abbiamo iniziato nel 2016, abbiamo costruito una squadra straordinaria, altamente capace e competitiva, che lotta per le vittorie e per i titoli in un vero e proprio campionato mondiale", ha dichiarato il team principal di Jaguar James Barclay.

"Questa è la nostra Formula 1. In futuro, a partire dal 2025, saremo un'azienda di auto completamente elettriche e questo è l'apice delle corse elettriche, quindi l'accoppiata è perfetta. Gli ingredienti ci sono tutti e insieme alla Formula E e alla FIA ci siamo impegnati a cercare di mettere insieme questi ingredienti nel modo giusto per dare davvero vita al potenziale di questo campionato".

Sheldon van der Linde, Jaguar Racing, Jaguar I-TYPE 6

Sheldon van der Linde, Jaguar Racing, Jaguar I-TYPE 6

Foto di: Andreas Beil

"Come in ogni cosa nella vita, servono le condizioni giuste e si tratta di lavorare insieme per crearle, e con la Formula E e la FIA siamo davvero fiduciosi nella direzione e nel futuro del campionato. C'è molto lavoro da fare, ci sono molte cose che dobbiamo continuare a costruire e migliorare in Formula E, ma il potenziale è davvero convincente".

"L'obiettivo, quando abbiamo fondato questo team nel 2016, era quello di creare una squadra che avesse una visione a lungo termine, che riportasse l'automobilismo e le corse nel DNA di Jaguar e questo è ciò che vediamo qui in Formula E".

I nuovi regolamenti entreranno in vigore a partire dalla stagione 2026 e le nuove vetture saranno caratterizzate da una maggiore potenza, che raggiungerà un picco di 600 kW, quasi il doppio di quella attuale. Inoltre, ci saranno tante novità per quanto riguarda l’aerodinamica, che avrà un pacchetto da alto e basso carico, le gomme con l’ingresso di Bridgestone e una batteria rivista.

Diversi costruttori hanno già fatto sapere di essere interessati a continuare il proprio viaggio nella serie elettrica, tra cui DS Performance, come anticipato da Eugenio Franzetti in un’intervista rilasciata a Motorsport.com in occasione dell’ePrix di Misano.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente FE | DS Penske si prepara per Monaco con due monoposto speciali
Prossimo Articolo FE | McLaren: frattura alla mano per Bird, a Monaco debutta Barnard

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia