FE | Maserati nel 2023 con il team Venturi?

Nel doppio E-Prix di Diriyah la serie elettrica ha messo le basi per il futuro: Susie Wolff avrebbe trattato l'uscita dal team Venturi Racing con degli investitori americani che imbarcherebbero il marchio del tridente come partner nel 2023. Maserati farà il suo ingresso nel campionato dalla porta principale, visto che il team monegasco sta capeggiando sia la classifica team che quella piloti con Edoardo Mortara.

FE | Maserati nel 2023 con il team Venturi?
Carica lettore audio

La stagione otto di Formula E è appena iniziata: nel week end si disputerà il secondo appuntamento a Città del Messico dopo l’apertura stagionale nel doppio E-Prix a Diriyah, ma la serie elettrica lanciata da Alejandro Agag guarda già oltre.

Nel paddock dell’Arabia Saudita non si parlava d’altro se non del prossimo campionato che porterà a importanti cambiamenti nello scacchiere del campionato che cerca di drenare l’uscita di alcune Case come Audi e BMW.

E per questo non deve sorprendere il fatto che nel quartiere di Riad che ha ospitato la prima uscita della Formula E, si sia parlato più di futuro che di presente, per mettere basi solide a una serie che è partita all’insegna della Stella a tre punte e che cerca una nuova stabilità.

Venturi Racing, i membri del team festeggiano la vittoria a Diriyah

Venturi Racing, i membri del team festeggiano la vittoria a Diriyah

Photo by: Sam Bagnall / Motorsport Images

Non ci sarà solo l’abbandono programmato di Mercedes, ma anche la trasformazione della Venturi Racing. E questa è la notizia che apre a nuovi scenari che puntelleranno la FE: un gruppo d’investimento americano avrebbe trovato l’accordo per rilevare la squadra monegasca e Susie Wolff avrebbe l’occasione di capitalizzare l’ottimo lavoro svolto finora.

La Venturi dopo Diriyah capeggia sia la classifica a squadre davanti alla Mercedes che quella piloti con Edoardo Mortara, dando un segno molto concreto della sua soglia di competitività. Gli americani, però, non avrebbero perso tempo perché avrebbero trovato l’immediato “interessamento” del Gruppo Stellantis.

La Maserati, quindi, potrebbe entrare in Formula E dalla porta principale diventando partner di una delle formazioni più competitive della serie elettrica, dando lustro al campionato con l’ingresso del primo marchio italiano. La Casa del Tridente ha scelto la FE per riprendere il cammino nel motorsport, nella consapevolezza di valorizzare la sua transizione verso l’elettrico della gamma.

Davide Grasso, CEO Maserati, Alejandro Agag, CEO Formula E

Davide Grasso, CEO Maserati, Alejandro Agag, CEO Formula E

Photo by: Maserati Media Center

Davide Grassi, COO di Maserati, aveva ufficializzato solo l’11 gennaio scorso l’ingresso del marchio modenese in FE nel 2023 e non ha perso tempo nel delineare quale sarà lo scenario del futuro prossimo insieme a Jean-Marc Finot, responsabile motorsport di Stallantis.

Stellantis, infatti, confermerà anche la presenza francese di DS, ma è molto probabile che ci sia un cambio di partner, lasciando Techeetah per passare a Dragon/Penske Autosport, l’attuale team di Antonio Giovinazzi che dovrà essere potenziato a livello tecnico.

Antonio Giovinazzi, Dragon Penske Autosport

Antonio Giovinazzi, Dragon Penske Autosport

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

E il pilota pugliese, non ancora a suo agio sulla vettura elettrica, potrebbe diventare un pezzo da novanta di Maserati se Antonio non dovesse trovare quel volante per il rientro in Formula 1…

condivisioni
commenti
Formula E | Envision passa ai motori Jaguar per la Gen3
Articolo precedente

Formula E | Envision passa ai motori Jaguar per la Gen3

Prossimo Articolo

Sostenibilità nel Motorsport: F1 seconda a sorpresa. MotoGP terza

Sostenibilità nel Motorsport: F1 seconda a sorpresa. MotoGP terza