Evans: “L’unica cosa positiva è aver finito la corsa...”

Il pilota neozelandese ha chiuso 17esimo l’ePrix di Marrakech per colpa di un contatto con Loïc Duval e di un successivo urto con il muretto, ma si compiace di avere almeno raccolto dati per la Jaguar...

Evans: “L’unica cosa positiva è aver finito la corsa...”
Mitch Evans, Jaguar Racing, James Barclay, Jaguar Racing Team Manager
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing; Sebastien Buemi, Renault e.Dams eDilbagh Gill, Team Principal Mahindra R
Mitch Evans, Jaguar Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing; Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing

Un 17esimo posto non è certamente un piazzamento edificante, soprattutto per un brand come la Jaguar, ma aver portato a termine l’ePrix di Marrakech con entrambe le i-Type rappresenta certamente un accettabile premio di consolazione per gli inglesi.

Il piazzamento in questione, tre posti dietro il più fortunato compagno di squadra Adam Carroll, è quello di Mitch Evans, alla seconda gara assoluta nel Campionato FIA di Formula E.

Il “kiwi”, entrato ai box in Africa al 18esimo giro contemporaneamente al coéquipier e con una tornata di ritardo rispetto a tutti gli altri in virtù di un’accorta gestione del consumo energetico, è riemerso sulla pista dietro il nordirlandese. 

 

Appena sedicesimo in qualifica, Mitch Evans ha sommato un contatto iniziale con la Penske 701-EV by Faraday Future Dragon Racing di Loïc Duval a una toccata alle barriere di protezione nel finale, che pure non gli hanno impedito di concludere la corsa di Formula E su una pista di 2,97 km, la più lunga della stagione...

“Ho trascorso una giornata dura in... ufficio a Marrakech. Ho avuto un inizio frustrante di gara dopo il contatto con Loïc Duval, che mi ha messo fuori dai giochi. Ho poi trascorso il resto della corsa cercando di recuperare. Fortunatamente, sono riuscito a guadagnare alcune posizioni, prima di ‘baciare’ un muretto verso la fine della gara dopo aver fatto bloccare le ruote, quando stavo cercando di risparmiare energia. Per fortuna, non c'è stato nessun danno alla macchina nel contatto”, ha spiegato il neozelandese. 

“È un peccato per l’esito dell’evento in Marocco, ma queste sono le corse e la cosa più importante è che ora abbiamo ulteriori dati per analizzare e digerire l’accaduto durante il buco temporale che ci separa dalla prossima tappa del campionato. Spero di non soffrire troppo una pausa così lunga, perché sono già impaziente di correre a Buenos Aires nel ‘lontano’ mese di febbraio...”. 

 

  

 

 

condivisioni
commenti
Il backstage video di “Ice Drive” è disponibile su Amazon

Articolo precedente

Il backstage video di “Ice Drive” è disponibile su Amazon

Prossimo Articolo

Così la F.E guida la “Coalizione degli Sport Elettrici”

Così la F.E guida la “Coalizione degli Sport Elettrici”
Carica commenti
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021
Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono? Prime

Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?

Dopo diverse stagioni da catalizzatrice di Case sfruttando l'onda della propulsione elettrica che ha travolto l'automotive, la Formula E si trova a dover far fronte ai recenti addii di Audi e BMW. Ecco quali sono i motivi di questa crisi e quali sono gli scenari futuri per la serie full electric del motorsport.

Formula E
12 feb 2021