Duval: “Mi sono fermato un giro prima e ha funzionato!”

Il pilota francese della Faraday Future Dragon Racing non torna sull’argomento del qui pro quo con Jérôme D’Ambrosio, ma è felice della strategia e delle mosse alla base del sesto posto argentino.

Duval: “Mi sono fermato un giro prima e ha funzionato!”
Loic Duval, Dragon Racing
Nicolas Prost, Renault e.Dams; Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing, Spark-Penske, Penske 701-EV
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing, Spark-Penske, Penske 701-EV
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing, Spark-Penske, Penske 701-EV
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing, Spark-Penske, Penske 701-EV

Benché condita dalle polemiche per un sorpasso in extremis al compagno di squadra Jérôme D’Ambrosio, episodio che ha fatto parlare a lungo l’ambiente del Campionato FIA di Formula E all’indomani della gara di Buenos Aires, la sesta posizione è una performance che piace a Loïc Duval e alla Faraday Future Dragon Racing, i quali hanno entrambi messo un po’ di fieno in cascina.  

Il veterano francese, soltanto quattordicesimo in qualifica, è stato capace di recuperare molti posti in corsa, mettendo a frutto non soltanto la strategia azzeccata dalla squadra di Jay Penske, ma anche la buona conoscenza della pista e della monoposto che si era già consolidata nelle edizioni 2015 e 2016 della corsa argentina. 

 

“Quelle che si disputano a Buenos Aires sono sempre delle buone gare. La pista è davvero ottima per la Formula E ed è di sicuro molto divertente. E comporta sempre una lotta durissima, quando si parte a centro gruppo, il che è stato il mio caso. Devi attaccare, sorpassare, e ti devi nel contempo difendere dagli assalti altrui. Ho portato a termine il primo stint domandandomi: 'rimarrò dove sono o guadagnerò una posizione?'”, ha detto il pilota di Chartres. 

“Alla fine, unitamente alla squadra, ho deciso di provare davvero a guadagnare un posto in classifica e pertanto mi sono fermato ai box un giro prima del previsto, o del normale, per così dire, il che porta sempre con sé il rischio di un secondo stint ‘orribile’. Però ce l'abbiamo fatta e, al termine della gara, in Argentina ero anche abbastanza messo bene da un punto di vista dell'energia residua”. 

 

E ancora: “Gli avversari a un certo punto, all'inizio della gara, mi hanno raggiunto, dopodiché alle mie spalle si è presentato anche Jérôme (il compagno D’Ambrosio, ndr). Gli ho lasciato un piccolo spazio, di cui lui ha subito approfittato per superarmi. Successivamente, sono stato in grado di stargli più vicino e di risparmiare energia, perché sapevo che alla resa dei conti avrei avuto la mia possibilità. E poi, proprio all'ultimo giro, sono riuscito a scavalcarlo alla prima curva". 

"Ho visto che c'era una bandiera gialla alla curva 4, ma sono stato in grado di affrontarla ‘lift and coast’ (cioè, scientemente al di sotto del teorico limite prestazionale, ma senza perdere troppo tempo, ndr). La situazione non ha aiutato lui nella battaglia con Daniel (Abt, ndr), ma ha funzionato abbastanza bene per me", ha concluso Loïc Duval. 

 

 

 

condivisioni
commenti
Piquet: “Ciò che conta è che non siamo lontani dai leader...”

Articolo precedente

Piquet: “Ciò che conta è che non siamo lontani dai leader...”

Prossimo Articolo

Abt: “Nove posizioni recuperate in corsa: meglio di così...”

Abt: “Nove posizioni recuperate in corsa: meglio di così...”
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021