Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 2 in
00 Ore
:
17 Minuti
:
53 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
118 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
132 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
146 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
161 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
195 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
210 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
230 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
245 giorni

Duval: “Almeno un mio giro è stato quello più veloce”

condivisioni
commenti
Duval: “Almeno un mio giro è stato quello più veloce”
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
3 dic 2016, 18:00

Il veterano francese della Faraday Future Dragon Racing si è assicurato in Marocco un punticino con un inatteso exploit, ma la Penske 701-EV gli ha dato grattacapi di software per tutta la durata della corsa.

Loic Duval, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing; Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing con Alan McNish
Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Loic Duval, Dragon Racing
Dragon Racing team member

Ancora una prova sfortunata per la Faraday Future Dragon Racing nell’ePrix di Marrakech, ma questo non vuole dire che le monoposto di terza generazione del Campionato FIA di Formula E non siano all’improvviso capaci di inattesi exploit velocistici. 

È stato il caso di Loïc Duval, appena 18esimo in Marocco, che racconta una gara irta di difficoltà, soprattutto di natura informatica, ma nella quale non è mancato neppure un contatto iniziale con la Jaguar i-Type di Mitch Evans dopo aver preso il via dal 19esimo e penultimo posto dello schieramento di partenza.

A tre passaggi dal termine, dunque il 30esimo di trentatré, il veterano transalpino della serie “full electric” ha infatti strappato in 1’22”600 il giro più veloce della corsa, alla media di 129,486 km orari, e si è assicurato il punto previsto dal giro più veloce. 

 

"Quella di Marrakech è una pista molto veloce, con un sacco di opportunità di sorpasso. Nel secondo stint, purtroppo ho avuto un problema con l'auto, che si è fermata d'emblée sul tracciato”, ha raccontato Loïc Duval, che veleggiava nelle retrovie a bordo della propria Penske 701-EV.

“A partire da quel momento, ho dovuto resettarla tutto il tempo, ma sono stato almeno in grado di fare un paio di tornate significative e uno di questi è abbastanza buono da essere il giro più veloce". 

 

Prossimo Articolo
Las Vegas, definiti i primi quattro sfidanti dei piloti F.E

Articolo precedente

Las Vegas, definiti i primi quattro sfidanti dei piloti F.E

Prossimo Articolo

Ecco il video integrale della Formula E in... Groenlandia!

Ecco il video integrale della Formula E in... Groenlandia!
Carica commenti