Durán: “I freni dietro hanno cessato di funzionare”

Sfortunato il rientro del pilota messicano in F.E con il Team Aguri, appena 17esimo al via e poi KO

Salvador Durán, rientrato nel Campionato FIA di Formula E al termine di un'assenza che si protraeva dai test privati effettuati nel mese di giugno, ha pagato e ha fatto pagare al Team Aguri l'inattività legata al riposo forzato. Diciassettesimo allo start, il veterano messicano della categoria “full electric” ha recuperato via via terreno dal primo turno di prove libere in poi, ma nel corso della gara argentina è stato messo kappaò da un'avaria ai freni.

“È stata una prova difficile per noi. Siamo riusciti a mettere insieme alcuni giri notevoli sul piano del risparmio energetico onde poter usare più potenza più avanti nel corso della gara. In verità, a un certo punto, abbiamo iniziato a perdere regen (è la procedura di rilascio dell'acceleratore a fine rettilineo utilizzando il motore elettrico come freno dell'inerzia vettura, ndr), cosa che ha peggiorato di brutto la frenata nella parte posteriore”.

E in futuro: “Sto già guardando avanti, al prossimo appuntamento della categoria, la mia corsa di casa in Messico. Sarà bello essere di nuovo lì come pilota. Voglio soltanto ringraziare il Team Aguri per avermi dato quest'opportunità, che si estende al resto della stagione. Sono pronto ad andare al massimo, come ho già fatto l'anno scorso: con loro, mi sento come se fossi tornato a casa".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Buenos Aires
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Puerto Madero Street Circuit
Piloti Salvador Durán
Team Team Aguri
Articolo di tipo Intervista