DS Virgin Racing: “La DSV-01 continuerà a migliorare...”

Smaltito non senza difficoltà lo smacco dell’ePrix di Long Beach, i responsabili Alex Tai e Xavier Mestelan Pinon danno prova di stoicismo e guardano a Parigi pronti a dare nuovamente battaglia...

DS Virgin Racing: “La DSV-01 continuerà a migliorare...”
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Éric Vergne, DS Virgin Racing

Con alcune aziende del magnate Richard Branson dislocate negli USA, l’ePrix di Long Beach avrebbe potuto facilmente essere considerato una sorta di gara di casa “in seconda” per la Virgin Racing, da inizio stagione in partnership col braccio sportivo della marca di lusso del gruppo Citroën, cioè la DS Performance.

Sam Bird, né Jean-Éric Vergne hanno però lasciato la California carichi di soddisfazioni, anzi. L’inglese ha dovuto accontentarsi di un sesto posto, dopo un errore di guida che ha comportato la perdita di una potenziale seconda posizione; il francese ha invece carpito una modestissima 13sima piazza, complice anche una sospensione piegata durante una feroce battaglia con alcuni avversari.

Alex Tai, team principal della Virgin Racing, ha preso tuttavia le cose con filosofia, sforzandosi di rimanere obiettivo. "Sono cose che succedono, nelle corse. I piloti della DS Virgin Racing lavorano sempre molto duramente e l’errore di Sam (Bird, ndr) è stato sì qualcosa di spiacevole, ma soprattutto una disdetta per lui...”.

Nello specifico: “Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è di concentrarci al massimo, proprio come i nostri due driver hanno fatto durante le qualifiche, quando si sono comportati molto bene. Abbiamo dimostrato al mondo, ma in fondo ancora una volta anche a noi stessi, che siamo una squadra competitiva. Senza proclami e sotto silenzio, Sam Bird è infatti terzo nella classifica di campionato e come squadra noi siamo quarti".

Pur se vittima di una comprensibile delusione per un podio perduto, c’è già chi si proietta al futuro e vuole dimenticare l’ePrix di Long Beach. È il caso del grande capo della DS Performance, Xavier Mestelan Pinon: "Per quanto riguarda Jean-Éric Vergne, sappiamo che cosa sia successo: ha danneggiato la sospensione nel corso della gara e ha vissuto l’intero week end un po' a handicap. Abbiamo lavorato duramente per migliorare la DSV-01 e continueremo a farlo. La corsa sul nostro terreno amico di Parigi è ormai all'orizzonte". 

 

condivisioni
commenti
Turvey: “La Safety-Car mi ha impedito ben due sorpassi...”
Articolo precedente

Turvey: “La Safety-Car mi ha impedito ben due sorpassi...”

Prossimo Articolo

La Mahindra Racing accelera per un ePrix in India

La Mahindra Racing accelera per un ePrix in India
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021