Roberto Diacetti: "Il circuito dell'EUR esalterà i piloti!"

condivisioni
commenti
Roberto Diacetti: "Il circuito dell'EUR esalterà i piloti!"
Di:
6 lug 2017, 14:32

Il quartiere costruito in origine in vista dell'Esposizione del 1942 ospiterà l'ePrix di Roma il prossimo 14 aprile 2018. Con Roberto Diacetti, Presidente di EUR SpA, scopriamo insieme le caratteristiche del tracciato.

Presentazione dell'ePrix di Roma alla presenza del sindaco di Roma Virgina raggi
Presentazione dell'ePrix di Roma alla presenza del sindaco di Roma Virgina raggi
Atmosfera
Presidente di EUR SpA Roberto Diacetti
Presidente di EUR SpA Roberto Diacetti
Presidente di EUR SpA Roberto Diacetti

Può considerarsi iniziato il conto alla rovescia per l'ePrix di Roma. La gara non sarà solo l'opportunità per la città di poter ospitare un evento internazionale, ma rappresenta una grande occasione di crescita. 

Nell'intervista che Roberto Diacetti, presidente di EUR SpA, ha concesso a Motorsport.com scopriamo qualcosa di più sulla pista e su come si svilupperà il rapporto tra il Campionato FIA di Formula E e la Città Eterna. 

 

Ci descrive il percorso che i piloti dovranno affrontare?
"Il percorso è quello che abbiamo già presentato. Per chi conosce Roma e l'EUR, si parte dall'Obelisco, si procede verso il laghetto, da lì si ritorna indietro verso il Roma Convention Center, la Nuvola, si passa davanti al Palazzo dei Congressi e infine le monoposto si dirigeranno verso via Cristoforo Colombo. 2,8 chilometri e 19 curve per esaltare i piloti e le caratteristiche del luogo".

Quali difficoltà avete incontrato per portare la F.E a Roma?
"Portare un evento totalmente finanziato dalla Formula E, quindi da soggetti privati, non è stato facile. Ci siamo messi in gioco noi, l'amministrazione, che ringrazio, l'ACI e il Governo. Serviva fare squadra per creare le condizioni logistiche per far approdare qui l'evento e ce l'abbiamo fatta".

Quale sarà l'impatto dell'ePrix sulla vita dei cittadini?
"L'evento si svolge in un giorno, sabato 14 aprile 2018, e l'impatto sarà minimo. Chiuderemo alcune strade dal venerdì precedente e i cittadini godranno dell'evento non solo con il biglietto, ma anche con alcuni spazi gratuiti. Vivranno la gara e l'eVillage che, oltre ad essere lo spazio di promozione per le grandi aziende che puntano sull'elettrico, consentirà ai fan di incontrare i piloti". 

 

Che cosa la Formula E recherà a Roma e che cosa la capitale potrà fare per la F.E?
"La F.E inserisce nel suo calendario una città dall'appeal fortissimo e l'EUR, per le sue caratteristiche, si presta molto ad ospitare un ePrix. Gli organizzatori londinesi porteranno un evento internazionale alla città e un indotto di 40-50 milioni di euro l'anno e, soprattutto, la possibilità incentivare e implementare, da parte dell'amministrazione, politiche di sensibilizzazione e promozione dell'elettrico per i cittadini".

Quali feedback avete avuto dagli addetti ai lavori circa le caratteristiche del circuito?
"Dai team ci hanno fatto sapere che è un circuito particolare, divertente, che permetterà molti sorpassi. I piloti esprimeranno il proprio giudizio non appena potranno provarlo il 14 aprile 2018". 

 

Prossimo Articolo
Virginia Raggi: "L'ePrix di Roma proietta la Capitale nel futuro"

Articolo precedente

Virginia Raggi: "L'ePrix di Roma proietta la Capitale nel futuro"

Prossimo Articolo

Agag: "L'ePrix porterà Roma dalle bighe di Ben Hur al futuro"

Agag: "L'ePrix porterà Roma dalle bighe di Ben Hur al futuro"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento Presentazione ePrix di Roma
Sotto-evento Conferenza stampa
Autore Michele Salvatore