Di Grassi: “È stato Buemi a frenare 50 metri prima!”

Benché sanzionato con 50” di penalità dal Commissari Sportivi del secondo ePrix di Londra per l’incidente, Lucas contesta a Sébastien un’anomalia di guida nell’affrontare la terza curva...

Non è trascorso molto tempo dal “fattaccio” di Battersea Park perché anche Lucas Di Grassi desse la propria versione del contatto con Sébastien Buemi che domenica 3 luglio ha quasi estromesso dai giochi entrambi i contendenti al titolo di Formula E. 

Benché sanzionato con 50 secondi di penalità dal collegio dei Commissari Sportivi dell’ePrix di Londra, presieduto dall’ex pilota di Formula 1 degli Anni 70 Tim Schenken, in quanto giudicato responsabile di un “incidente di gara”, il brasiliano del team ABT Schaeffller Audi Sport trova modo di addossare la responsabilità del contatto allo svizzero della scuderia Renault e.dams, fresco campione della categoria “full electric”. 

“È lui che ha frenato con cinquanta metri d’anticipo rispetto al solito”, afferma Lucas Di Grassi. “Stavo combattendo con Nicolas Prost quando mi sono reso conto all’improvviso che Sébastien aveva ridotto la velocità troppo presto. A quel punto era troppo tardi per me mantenere il controllo della vettura ed è stato questo a causare l'impatto, non altro”.

E ancora: “Abbiamo verificato i dati telemetrici e tutto quello che dico è risultato molto chiaramente", ha affermato il paulista di quasi trentadue anni, ex driver della Virgin Racing in Formula 1. 

“Avremmo dovuto fare una gara pulita, corretta. Io ho cercato di combattere in pista, ma ho visto che non è andata così…". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Londra
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Streets of London
Piloti Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi
Team DAMS , Audi Sport Team ABT
Articolo di tipo Intervista
Tag incidente