Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
62 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
90 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
103 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
125 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
139 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
153 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
168 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
202 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
217 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
237 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
252 giorni

Da Costa: "Le Techeetah andavano forte, questo serve da motivazione per BMW"

condivisioni
commenti
Da Costa: "Le Techeetah andavano forte, questo serve da motivazione per BMW"
Di:
Tradotto da: Francesco Corghi
27 dic 2018, 15:46

Antonio Felix Da Costa è convinto che quanto accaduto in occasione dell'Ad Diriyah E-Prix sia stato lo "scenario perfetto" per il team BMW Andretti in vista dei prossimi impegni in FIA Formula E.

Nonostante si fosse posizionato in direzione del muretto esterno una volta raggiunta la casella della pole position, il portoghese era comunque riuscito a mantenere la leadership al via del primo round della serie 2018/19 e tenendo il controllo nelle prime fasi.

Le due Techeetah di Jean Eric-Vergne ed Andre Lotterer – partite dal 5° e 7° posto – hanno poi rimontato raggiungendo e superando Da Costa prima di metà gara. Poco dopo le due vetture motorizzate hanno però dovuto scontare un drive-through per aver utilizzato la potenza massima oltre il consentito dal regolamento (articolo 27.9). In questo modo Da Costa è così riuscito a tornare al comando e a regalare a BMW e team Andretti la prima vittoria.

"Il passo delle DS Techeetah era incredibile, questo è ciò che mi hanno detto i ragazzi della squadra - ha dichiarato Da Costa a Motorsport.com - In un certo senso è bello vedere che c'è chi va forte, sono sicuro che il team continuerà a lavorare duramente per la vittoria, che è ciò che voglio. E' stato lo scenario perfetto per noi, vincere la gara, prendere punti e tornare a casa sapendo che dobbiamo lavorare ancora su qualcosa per migliorare".

Prima di prendersi pole e vittoria a Riyadh, la BMW Andretti era stata etichettata come favorita dopo i test di Valencia, dove aveva raggiunto il vertice della classifica al termine dei tre giorni.

Nonostante la bella partenza in FE, il capo della sezione motorsport Jens Marquardt è convinto che la scuderia bavarese non sia ancora riuscita a tirare fuori il massimo dal proprio mezzo.

"Dobbiamo essere umili, la FE è un campionato forte e combattuto e siamo sicuri che ancora non sia stato tirato fuori il massimo potenziale dalla macchina sfruttando il pacchetto. Penso che sia così anche per gli altri però - ha ammesso Marquardt parlando con Motorsport.com - Dobbiamo continuare a lavorare duramente con tutti quelli coinvolti nel progetto e crescere gara dopo gara".

Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18

Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18

Photo by: Alastair Staley / LAT Images

Prossimo Articolo
McNish: "L'attack mode era ciò di cui la Formula E aveva bisogno"

Articolo precedente

McNish: "L'attack mode era ciò di cui la Formula E aveva bisogno"

Prossimo Articolo

"Motorsport Heroes" – il film di Motorsport Network che racconta 5 storie di grandi piloti in un viaggio solo

"Motorsport Heroes" – il film di Motorsport Network che racconta 5 storie di grandi piloti in un viaggio solo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Piloti Jean-Éric Vergne
Team Techeetah
Autore Alex Kalinauckas