Da Costa: “A Parigi mostrato ancora il nostro potenziale...”

Il portoghese del Team Aguri ha preso il via dalla decima piazza e ingaggiato una severa battaglia con Robin Frijns e Oliver Turvey, prima di vedere cristallizzata dalle bandiere gialle l’ottava posizione...

Non siamo più a inizio stagione, quando il Team Aguri era una formazione pericolosissima per le squadre emanazione diretta di grandi costruttori, pur utilizzando una Spark-Renault SRT_01E step 2014, eppure i risultati e le performance continuano ad arrivare e a gratificare la compagine diretta da Mark Preston.

Malgrado l’assenza del tradizionale shakedown del venerdì e le basse temperature ambientali sotto il cielo grigio, un problema che ha accomunato tutti i piloti sul tracciato attorno all’Hôtel des Invalides, Antonio Félix Da Costa è stato in corsa nell’ePrix di Parigi senza particolari problemi e avrebbe potuto dire la sua. 

 

Anzi, in Francia il driver lusitano ha preso il via dalla decima piazza e ingaggiato una severa battaglia con Robin Frijns (Amlin Andretti) e Oliver Turvey (NextEV TCR), prima di accontentarsi dell’ottava posizione finale in regime di Safety-Car.

"Abbiamo avuto un confronto difficile e serrato a Parigi, come si confà al motorsport”, ha dichiarato al termine Antonio Félix Da Costa. “Abbiamo mostrato il potenziale della nostra macchina e guadagnato ancora più punti. È bello arrivare ancora una volta nei top ten e mettere in cascina un piazzamento prezioso per il team”. 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Parigi
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Streets of Paris
Piloti António Félix Da Costa
Team Team Aguri
Articolo di tipo Intervista
Tag zona punti