Così la F.E approderà ai piedi della Statua della Libertà!

Il doppio ePrix di New York, che si svolgerà in una generica “metà luglio” del 2017, è stato confermato a Red Hook, vicino Brooklyn, su una pista cittadina da 1,947 km di lunghezza e tredici curve...

La primissima gara di Formula E a New York City si svolgerà nel quartiere di Lower Manhattan, con la celebre Statua della Libertà a fare da iconico sfondo, nell’estate del prossimo anno. Ciò è stato ufficializzato dagli organizzatori della categoria “full electric” nella metropoli statunitense nella giornata di mercoledì 21 settembre...

Il week end del doppio ePrix nella “Grande Mela” avrà luogo a Red Hook, vicino Brooklyn, e si svolgerà in una non meglio specificata “metà di luglio”, secondo i promotori. Sarà il primo evento sanzionato FIA a ruote scoperte che si terrà all’interno dei prime cinque “boroughs” o quartiere di New York City nella storia moderna dell’automobilismo. 

l circuito, che rimane per il momento soggetto ad omologazione da parte della FIA, sarà caratterizzato da 13 curve e si snoderà attorno a Pier 11 e al Brooklyn Cruise Terminal, per una lunghezza complessiva di 1,947 km. 

"La certezza di correre a New York City rappresenta un momento e un fatto epocale: non soltanto per la Formula E, ma per tutto il motorsport in generale", ha detto il CEO della specialità, Alejandro Agag. 

 

"Agli albori, quando avviammo il nostro progetto, potevamo soltanto sognare di portare la Formula E in un posto come New York, che ha probabilmente lo skyline più riconoscibile fra tutte le città del mondo. Vorrei ringraziare le molte persone coinvolte in questa iniziativa, che hanno contribuito a portare la Formula E a New York per molti anni a venire".

Jean Todt: “Un successo incredibile"

Jean Todt, presidente della FIA, ha aggiunto: "Il fatto di essere stati in grado di portare una corsa nel cuore di una grande città come New York è già di per sé un risultato straordinario”.

"Sono veramente contento che questa città si inserisca alla perfezione nel calendario di un Campionato FIA, nella fattispecie della Formula E, che fornisce il miglior connubio fra la mobilità e lo sport, vale a dire i due pilastri che costituiscono la base dell’attività della Federazione”. 

"La Formula E porta il motorsport nel cuore delle più importanti e affascinanti città del mondo: New York si unisce a un elenco che include, tra le altre, Hong Kong, Buenos Aires, Parigi, Marrakech e Montréal, dimostrando quanto vivace e attraente questa serie sia diventata, anche se è in procinto di affrontare quella che è soltanto la sua terza stagione di vita".

Buemi: “Uno dei luoghi più belli...”

Reagendo alla notizia del lancio della nuova location, il campione in carica Sébastien Buemi ha commentato: "New York è una delle città più belle del mondo. Penso che sarà un evento straordinario, specialmente per quel contesto!”.

"Non vedo l'ora di correre lì! Mi aspetto che possa essere una delle piste più spettacolari nelle quali siamo stati finora. La Formula E sta spingendo sempre più in alto i confini delle location in cui andare e, insieme alle città di Hong Kong, Parigi e Berlino, possiamo veramente dire che noi abbiamo il calendario più eccitante mai visto nel motorsport".

Di Grassi: “La Statua della Libertà ai... box”

Lucas Di Grassi, pilota del team Audi Sport ABT Schaeffler, ha aggiunto: "Già mi immagino di vedere la Statua della Libertà e lo skyline di Manhattan dalla corsia box! Sarà anche un probante fatto sportivo, dal momento che la pista prevede un mix di sezioni veloci e tornanti e un tratto impegnativo e decisivo direttamente sul lungomare". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di New York, la presentazione
Sub-evento Presentazione
Circuito Brooklyn Street Circuit
Piloti Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag grande mela