Buemi: “Voglio vincere e lotterò fino all’ultimo!”

Lo svizzero della Renault e.dams, che ha trascorso più tempo possibile al simulatore per preparare l’ePrix di Battersea Park, non si dà per vinto, persuaso a non trascurare alcun dettaglio.

Buemi: “Voglio vincere e lotterò fino all’ultimo!”
Alain Prost, Sébastien Buemi, Jean-Paul Driot, Nicolas Prost, Renault e.dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams, il vincitore della gara
Sébastien Buemi, Renault e.Dams, il vincitore della gara
Sébastien Buemi, Renault e.Dams, il vincitore della gara
Jean Todt, FIA President, Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams, il vincitore
Sébastien Buemi, Renault e.Dams, il vincitore
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Il vincitore Sébastien Buemi, Renault e.Dams e il secondo Daniel Abt
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Carica lettore audio

Come la pensa Sébastien Buemi, che qualcuno vede già in Formula 1 l’anno prossimo con la Renault e che nel duplice ePrix di Londra del 2 e 3 luglio si giocherà il titolo “full electric” 2015-2016?

Il pilota svizzero della Renault e.dams, attualmente alle spalle di un fiducioso Lucas Di Grassi (ABT Schaeffler Audi Sport) per una sola lunghezza nella classifica generale del Campionato FIA di Formula E, 141 punti contro 140, non si dà per vinto, anzi...

“Siamo alla fine del campionato, sappiamo che cosa dobbiamo fare e come farlo bene. Ci concentreremo su ogni piccolo dettaglio, compresa la preparazione, curando al massimo la macchina. Per quanto mi riguarda, sto cercando di trascorrere più tempo possibile al simulatore”, ha affermato Buemi

 

“Londra sarà qualcosa di molto speciale. Entrambi i campionati sono ancora aperti e, dal punto di vista di un pilota, ciò è molto motivante. In gara, ai fini del titolo conduttori, so che è sufficiente piazzarmi davanti al mio avversario diretto, ma ci sono un sacco di variabili che possono influenzare il risultato, inclusi il meteo e il girone di qualifica nel quale si è estratti a sorte”.

E ancora: “Abbiamo bisogno di vedere se io e Lucas (Di Grassi, ndr) saremo ‘insieme’, fisicamente a contatto. Se saremo schierati l’uno accanto all’altro, dovremo per forza combattere con un corpo a corpo. Se saremo lontani, confido di poter avere un po’ di margine su di lui. Bisogna gareggiare tenendo a mente il campionato”.

“Naturalmente, sarebbe incredibile aggiudicarsi il titolo. L'anno scorso ho perso il campionato per un solo punto, cosa che è stata molto difficile da accettare. Voglio vincere e lotterò per i punti fino all'ultimo giro dell'ultima gara...”, ha concluso Sébastien

 

condivisioni
commenti
Da F.E e V8 Supercar punti per la Superlicenza F.1
Articolo precedente

Da F.E e V8 Supercar punti per la Superlicenza F.1

Prossimo Articolo

Vergne: “Non perderò lo slancio di Parigi e Berlino!”

Vergne: “Non perderò lo slancio di Parigi e Berlino!”