Buemi senza rivali il primo giorno a Donington Park

Nei primi test collettivi inglesi, è stato il campione in carica "full electric" a dominare il lotto dei 18 piloti in pista, girando in 1’30”143 con la nuova Renault Z.E. 16 davanti a Heidfeld, Di Grassi e Bird.

Buemi senza rivali il primo giorno a Donington Park
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Sam Bird, DS Virgin Racing, e Loic Duval, Dragon Racing
Antonio Félix Da Costa, Amlin Andretti Formula E Team, e Sam Bird, DS Virgin Racing
Nicolas Prost, Renault e.Dams, e Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Alex Lynn, Jaguar Racing
musetto della Jaguar Racing
Casco di Antonio Félix Da Costa, Amlin Andretti Formula E Team
Stephane Sarrazin, Venturi Formula E
Jerome D'Ambrosio, Dragon Racing
Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport
Antonio Félix Da Costa, Amlin Andretti Formula E Team
Nelson Piquet Jr., NEXTEV TCR Formula E Team
Presentazione della Venturi con Alejandro Agag, CEO della Formula E
Maro Engel e Stéphane Sarrazin, Venturi Formula E Team
Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Ingegnere delle gomme
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport

Nessuna novità all’orizzonte, almeno per ora, sotto il metaforico sole della Formula E. Sébastian Buemi, freschissimo campione in carica della serie “full electric”, ha infatti battuto tutti nel primo dei tre giorni collettivi di test a Donington Park.

Il portacolori della Renault e.dams ha segnato il miglior tempo in 1’30”143 e ha sospinto indietro di 751 millesimi di secondo la monoposto Mahindra M3Electro di Nick Heidfeld, il quale aveva a propria volta preceduto Lucas Di Grassi sulla ABT Schaeffler FE02, “accontentatosi” del terzo posto.

Il veterano tedesco della specialità è stato capace di tornare in auge dopo aver causato una fase di neutralizzazione all'inizio della sessione del pomeriggio, quando è uscito di pista alla curva Redgate, registrando il proprio miglior tempo appena dopo la comparsa della bandiera a scacchi sul traguardo.

Sam Bird della DS Virgin Racing si è piazzato quarto, risultando il primo a scendere al di sotto del limite di 1’30”, salvo vedere pochi minuti dopo i menzionati Di Grassi, Buemi e Heidfeld seguire il suo esempio. 

 

Dietro i “fantastici quattro” della prima giornata, il ritmo è stato dettato dal mattatore della mattinata, l’espertissimo Jérome D'Ambrosio della Dragon Racing, davanti al nuovo team di Formula E della Jaguar Racing, rappresentato al volante da Alex Lynn.

Il pilota collaudatore della Williams in Formula 1 è uno dei tre conduttori che il Marchio britannico sta mettendo alla prova per un potenziale sedile nella stagione 2016-2017, accanto al già confermato Adam Carroll.

A seguire la debuttante i-Type 1 nella graduatoria dei rilievi cronometrici, è stato il campione europeo di Formula 3, Felix Rosenqvist (Mahindra Racing), collocatosi ottimamente al settimo posto da debuttante dinanzi a Daniel Abt sulla vettura dell’ABT Schaeffler Audi Sport in ottava posizione.

La Jaguar di Adam Carroll e José Maria Lopez sulla seconda DS Virgin Racing, entrambi ritornati nelle competizioni a ruote scoperte proprio in Formula E, hanno chiuso la top 10 della prima giornata. 

 

Mentre sei squadre si sono spartite le prime 12 posizioni in una sorta di simmetria delle prestazioni, il fondo della graduatoria è stato condiviso dai due piloti del team Amlin Andretti, dall’esordiente Techeetah (che ha messo in pista una sola vettura per Ma Qing Hua), dalla NextEV (similarmente impegnata il martedì con il solo Nelson Piquet Jr) e dall’équipe Venturi.

In Inghilterra si è registrato un totale di otto stop con bandiera rossa, due nella sessione mattutina e sei nel pomeriggio del Day 1.

Mercoledì 24 agosto Mitch Evans subentrerà sulla seconda monoposto della Jaguar al fianco di Adam Carroll, prima che Harry Tincknell ottenga la propria chance al volante il giovedì, mentre Oliver Turvey guiderà per la NextEV, consegnando però a Dean Stoneman il volante della TCR 002 l'ultimo giorno.

Jean-Éric Vergne farà a propria la propria prima apparizione pubblica per la Techeetah, spartendosi l’unica vettura a disposizione della squadra cinese con il compagno di squadra Ma Qing Hua nei due giorni restanti.

Test di Donington Park - Primo Giorno

Pos.PilotaTeamTempo
1  Sebastien Buemi Renault e.dams 1:30.143
2  Nick Heidfeld Mahindra Racing  1:30.894 
3  Lucas di Grassi Team Abt  1:30.947 
4  Sam Bird  DS Virgin Racing  1:30.992 
5  Jerome d'Ambrosio Dragon Racing  1:31.203 
6  Alex Lynn Jaguar Racing 1:31.409 
7  Felix Rosenqvist Mahindra Racing  1:31.563 
8  Daniel Abt Team Abt  1:31.712 
9  Adam Carroll Jaguar Racing  1:31.717 
10  Jose Maria Lopez DS Virgin Racing  1:31.733 
11  Nicolas Prost Renault e.dams  1:32.309 
12  Loic Duval Dragon Racing  1:33.060 
13  Robin Frijns Andretti  1:33.062 
14  Ma Qing Hua Techeetah  1:33.147 
15  Antonio Felix da Costa Andretti  1:33.252 
16  Nelson Piquet Jr NextEV 1:33.284 
17  Stephane Sarrazin Venturi  1:33.287 
18  Maro Engel Venturi  1:34.120 

 

 

condivisioni
commenti
Il WEC 2017 farà "spostare" il nuovo ePrix di New York?

Articolo precedente

Il WEC 2017 farà "spostare" il nuovo ePrix di New York?

Prossimo Articolo

Buemi: “Siamo già più veloci rispetto a un anno fa...”

Buemi: “Siamo già più veloci rispetto a un anno fa...”
Carica commenti
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021
Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono? Prime

Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?

Dopo diverse stagioni da catalizzatrice di Case sfruttando l'onda della propulsione elettrica che ha travolto l'automotive, la Formula E si trova a dover far fronte ai recenti addii di Audi e BMW. Ecco quali sono i motivi di questa crisi e quali sono gli scenari futuri per la serie full electric del motorsport.

Formula E
12 feb 2021