Bruno Senna: “La M2Electro è ormai molto efficiente...”

A Long Beach la quinta posizione del brasiliano nipote d’arte alle spalle del coéquipier Nick Heidfeld ha portato ulteriore acqua (e 22 punti) al mulino di una Mahindra sempre più in crescita.

Anche Bruno Senna, che ha preso il via del Long Beach ePrix di sabato 2 aprile dalla quinta fila della griglia, ha concorso in maniera determinante ai ventidue punti racimolati dalla Mahindra Racing negli USA, record di sempre per la squadra indiana nel Campionato FIA di Formula E. La quinta piazza del nipote d’arte brasiliano non è infatti poi così lontana dalla quarta del blasonato compagno di squadra Nick Heidfeld...

Ovviamente molto soddisfatto, in analogia con il compagno di squadra Nick HeidfeldBruno Senna ha dichiarato: "Il tema della giornata sono stati... i progressi che stiamo avendo. Abbiamo dato un forte impulso alla nostra metamorfosi sin da Buenos Aires e i risultati ormai parlano da soli. La mia prima macchina era davvero impressionante in California. Siamo stati molto efficienti e questo ci ha permesso di rispettare la nostra strategia e, di conseguenza, di controllare anche la corsa".

In conclusione: “Abbiamo provato alcune nuove soluzioni nella prima sessione di prove libere, ma non hanno funzionato così bene come avremmo voluto. Fortunatamente, abbiamo però migliorato la vettura in modo significativo per il secondo turno. Il pacchetto complessivo della M2Electro è coerente, efficiente. In America abbiamo avuto energia sufficiente per battagliare senza patemi con chi ci circondava in pista e, non ultimo, abbiamo eseguito alla perfezione il pit-stop ancora una volta". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Long Beach
Sub-evento Sabato, post-gara
Circuito Streets of Long Beach
Piloti Bruno Senna
Team Mahindra Racing
Articolo di tipo Intervista
Tag nipote