Branson: “Brexit? Un danno enorme a noi inglesi e all'Europa”

Il vulcanico miliardario, titolare della scuderia Virgin Racing che gareggia in F.E in collaborazione con la francese DS, è stato il personaggio pubblico del motorsport più critico sulla decisione...

Fra le personalità del motorsport, la maggioranza delle quali favorevoli al mantenimento del Regno Unito all’interno del perimetro dell’Unione Europea, c’è qualcuno che più di altri ha espresso il proprio scoramento per l’esito del referendum del 23 giugno, attraverso il quale la maggioranza dei sudditi di Sua Maestà Elisabetta II hanno votato a favore della “Brexit”.

Il miliardario Richard Branson, titolare della scuderia britannica Virgin Racing, impegnata nel Campionato FIA di Formula E in collaborazione con la francese DS Performance dopo la stagione 2014-2015 in autonomia, ha addotto ragioni economiche...

Alla vigilia dell’ePrix di Londra del 2 e 3 luglio, cui la formazione anglo-transalpina parteciperà con le due DSV-01 abitualmente affidate al parigino Jean-Éric Vergne e al londinese Sam Bird, Richard Branson ha lanciato su Twitter una dura premonizione.

“Lasciare l’Unione europea è una decisione molto triste, che provocherà un danno enorme alla prosperità della Gran Bretagna e alla stabilità dell’Europa”, ha scritto il noto imprenditore

 

Nei giorni successivi, Richard Branson ha rincarato la dose condividendo sull’account Twitter aziendale del Virgin Group una celebre frase della deputata laburista Jo Cox, assassinata alla vigilia del voto da un individuo vittima di turbe psichiche...

“We are far more united and have far more in common with each other than things that divide us”, cioè “siamo più uniti e abbiamo più cose in comune di quelle che ci dividono...”. 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Sam Bird , Jean-Éric Vergne
Team Virgin Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag brexit, regno unito, richard branson, unione europea