Berlino 2: multa e penalità per De Vries per aver creato pericolo

condivisioni
commenti
Berlino 2: multa e penalità per De Vries per aver creato pericolo
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio

Nyck de Vries ha ricevuto una multa di 5000€ ed una penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza per essere sceso dalla monoposto ed averla spinta fuori dalla pista durante la seconda gara di Berlino della Formula E.

Nyck de Vries è stato multato e sconta una penalità nella seconda gara di Berlino della Formula E. Il pilota Mercedes ha avuto un largo bloccaggio all’ingresso della Curva 1 nella configurazione invertita del circuito Tempelhof Airport al 15esimo giro. Dopo essere andato largo ed aver rallentato immediatamente, ha avanzato lentamente verso la via di fuga della Curva 2 e ha parcheggiato la monoposto.

L’attuale campione FIA Formula 2 è poi uscito dalla macchina invece di aspettare istruzioni dal Direttore di Gara, Scot Elkins. È stata così esposta la bandiera gialla su tutta la pista dato che de Vries aveva spinto la sua Freccia d’argento 01 in un’insenatura delle barriere dove erano presenti i commissari di pista, in numero ridotto a causa dei nuovi protocolli imposti dalla Formula E per il coronavirus.  

Uscendo dalla monoposto senza permesso, de Vries ha infranto l’Articolo 1.6 delle note informative dei piloti e l’Articolo 30.7 del regolamento sportivo della Formula E. Per questo ha ricevuto una multa di 5000€. È stata poi presa un’ulteriore decisione nei confronti di de Vries, che ha spinto la sua macchina: “Il pilota della vettura #17 ha causato una situazione pericolosa quando ha spinto la monoposto verso la Curva 2 del tracciato quando erano presenti altre macchine”.

Per la prossima gara di domenica, che utilizzerà il layout classico del Tempelhof, de Vries sconterà una penalità di cinque posizioni sulla griglia di partenza, oltre ad avere cinque punti in meno sulla sua patente, ora in totale ne ha otto. Prima dello stop, de Vries era quinto dopo aver perso le posizioni a favore di Lucas di Grassi e Robin Frijns nonostante le manovre di difesa in ingresso di curva.

De Vries, che non conosceva ancora le cause del guasto sulla sua monoposto, ha affermato: “Abbiamo avuto un buon inizio di giornata e ci siamo messi in una buona posizione di partenza per poter disputare una gara competitiva. Sfortunatamente, abbiamo perso tutto. Succede, è un peccato, ma cosa posso farci? Ovviamente verificheremo le cause del ritiro e vedremo se possiamo scoprire cosa è successo”.

Nonostante l’inizio di gara buono, combinato con la quarta posizione di mercoledì, De Vries non ha ritenuto di aver trovare ritmo della categoria: “Penso che non si possa dire di aver sfondato in Formula E in alcun momento. È estremamente competitiva e molto imprevedibile. Ogni giorno è diverso, anche se corriamo sullo stesso tracciato. Non si può mai dare nulla per scontato, quindi bisogna continuare a lavorare sodo”.

Formula E, Berlino 2: da Costa fa tris e ipoteca il titolo

Articolo precedente

Formula E, Berlino 2: da Costa fa tris e ipoteca il titolo

Prossimo Articolo

Formula E, Berlino 3, Libere 1: Felix Da Costa è inarrestabile

Formula E, Berlino 3, Libere 1: Felix Da Costa è inarrestabile
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Berlino II
Piloti Nyck De Vries
Autore Matt Kew