Formula E
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
17 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Canceled
25 lug
-
25 lug
Canceled
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Canceled

Alex Lynn terza guida e collaudatore della DS Virgin in F.E

condivisioni
commenti
Alex Lynn terza guida e collaudatore della DS Virgin in F.E
Di:
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
23 gen 2017, 14:36

Il britannico di ventitré anni ex GP2, che era stato in trattative con la Renault e.dams e aveva affrontato i test di Donington con la Jaguar, potrebbe esordire in gara col team anglo-francese.

Alex Lynn, Jaguar Racing
Alex Lynn, Jaguar Racing
Alex Lynn, Jaguar Racing
Alex Lynn, Jaguar Racing
Alex Lynn, DS Virgin Racing
#23 United Autosports Ligier JS P3: Richard Meins, Shaun Lynn, Alex Lynn
#23 United Autosports Ligier JS P3: Richard Meins, Shaun Lynn, Alex Lynn
Race winner Alex Lynn, DAMS
Alex Lynn, DAMS
Alex Lynn, DAMS
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing and Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing e Sam Bird, DS Virgin Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing

Alex Lynn, già vincitore “seriale” della GP2 Series nel corso della propria carriera, si è assicurato un ruolo di pilota di riserva e di collaudatore della scuderia DS Virgin Racing per la Formula E.

Il britannico non è nuovo a rapporti con la categoria, avendo già svolto attività nell’ambito delle monoposto elettriche in occasione dei test con la Jaguar Racing nello scorso mese di agosto e avendo avuto colloqui per un sedile con l’équipe Renault e.dams. 

Adesso Alex Lynn ha invece firmato un accordo pluriennale come terzo pilota della scuderia anglo-francese per il resto della stagione 2016-2017, ma contribuirà anche a sviluppare la macchina 2017-2018 della DS Virgin Racing in forza del suo incarico di tester.

Già pilota collaudatore della scuderia Williams in Formula 1, l’inglese ha dichiarato al settimanale Autosport, testata collegata a Motorsport.com, che le giornate trascorse al volante della i-Type del Giaguaro a Donington Park, nella fase di test pre-campionato, hanno giocato un ruolo significativo a fini dell’accordo.

"Quello che ho fatto in Inghilterra in quell’occasione è stato giudicato come positivo dal grande capo della squadra Alex Tai e dai ragazzi stessi della DS Virgin, come pure i risultati fra le monoposto che ho ottenuto in passato", ha spiegato Lynn.

"C’era pendente una grande domanda. ‘Posso fare bene a bordo di una di queste macchine? L'opportunità di Donington è stata una grande occasione per dimostrare che ciò era ed è tuttora così”.

"Vorrei veramente ringraziare Alex (Tai, ndr) per la possibilità di essere nella squadra. Ho infatti intenzione di impegnarmi con tutto me stesso".

I due driver titolari della DS Virgin, José Maria Lopez e Sam Bird, sono entrambi indirizzati ad affrontare nel 2017 il Campionato del Mondo Endurance rispettivamente con Toyota e Ferrari.

Esordio a New York o Mexico City?

Alex Lynn potrebbe essere chiamato ad entrare in azione a Città del Messico o New York, le cui gare attualmente sono in concomitanza nel WEC con i canonici collaudi pre-stagionali di Monza e la 6 Ore del Nurburgring rispettivamente.

Bird dovrebbe competere senza problemi nell’ePrix centro-americano il primo aprile prossimo; Lopez, il cui programma Toyota al volante di una LMP1 deve ancora essere confermato dalle parti, potrebbe essere costretto invece a un indispensabile e “pericoloso” volo notturno, accanto Sébastien Buemi, dal vernissage in Italia della Casa giapponese al Messico. 

New York dovrebbe essere un'opzione più probabile, perché a quanto risulta ad Autosport e Motorsport.com i driver ufficiali della Toyota dovrebbero contrattualmente privilegiare i loro impegni negli Sport Prototipi in caso di scontro di date tra un ePrix della Formula E e una maratona del WEC. Se la concomitanza dovesse rimanere, Alex Lynn potrebbe sostituire l’argentino nel doppio appuntamento nelle Americhe.

L’inglese ha detto che "mi incaricherò fin d’ora di acquisire una discreta esperienza della macchina indipendentemente dalla questione delle concomitanze" e ha specificato che il suo obiettivo è quello di scendere in pista nella stagione 2017-2018.

"Questa specialità è davvero cool", ha aggiunto Alex Lynn. "Voglio gareggiare in questo campionato nel minor tempo possibile. Sta davvero facendo molta strada".

Il pilota britannico, che ha ventitré anni di età, si è classificato sesto nella GP2 Series nelle ultime due stagioni, vincendo cinque gare nelle due annate affrontate nella serie cadetta alla Formula 1 dopo essersi laureato campione della GP3 nel 2014.

Ha fatto il proprio debutto nel WEC sul finire dell’annata 2016, guidando per il team Manor nella categorua LMP2, e sta cercando di integrare il suo ruolo in Formula E nel 2017 con qualche altro tipo di programma nel Campionato del Mondo Endurance.

"Spero di essere sulla griglia di partenza di Silverstone, nell’appunramento inaugurale del WEC, possibilmente schierato da qualche costruttore ufficiale", ha aggiunto. "Ci sono un sacco di palle nell’aria in questo momento e spero che una di loro cada proficuamente a terra". 

 

Prossimo Articolo
Niente più ePrix di Berlino lungo la Karl-Marx Allee?

Articolo precedente

Niente più ePrix di Berlino lungo la Karl-Marx Allee?

Prossimo Articolo

Ritorno all’aeroporto di Tempelhof per la Formula E "tedesca"?

Ritorno all’aeroporto di Tempelhof per la Formula E "tedesca"?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Piloti Alex Lynn
Team Virgin Racing
Autore Scott Mitchell