Agag: “Al vaglio c'è anche il potenziamento del FanBoost...”

Il Consiglio Mondiale ha confermato che le nuove monoposto Gen2 disporranno di un “power mode” primario di gara da 200 kW, uno secondario obbligatorio più elevato e di un "premio" energetico...

Agag: “Al vaglio c'è anche il potenziamento del FanBoost...”

In vista dell’eliminazione del cambio vettura, la FIA e gli organizzatori della Formula E avevano espresso il desiderio di mantenere comunque un elemento di strategia e l’utilizzo di due livelli di potenza, e alla fine il WMSC li ha ascoltati.

“La Federazione sta mettendo a punto il sistema e prossimamente fornirà delle informazioni, ma credo che il race mode sarà fissato a 200 kiloWatt, mentre l’altro sarà sensibilmente più alto. Comunque prima di determinarlo faremo dei test con le vetture”, ha affermato il CEO della serie “full electric”, Alejandro Agag, a Motorsport.com. 

Alla domanda se la decisione sia stata presa sulla base della densità energetica raggiunta dalla batteria della McLaren Applied Technologies, lo spagnolo ha replicato: “In effetti ne conosciamo la densità, la temperatura e quanto si potrà spingere”.

In seguito, a proposito del Fanboost che attualmente accresce di 100 kiloJoule per 5” la capacità della seconda auto dei tre piloti più votati, ha argomentato: “Probabilmente anche lì ci sarà uno step avanti in termini di potenza, ma non è ancora sicuro. Ad ogni modo ho chiesto ai miei figli se preferivano gara più lunghe o macchine più veloci e hanno detto la seconda.

La FIA ha quindi annunciato che il punto extra dato al pilota più rapido, verrà invece assegnato in avvenire al più efficiente.

“Non so bene come funzionerà, però l’idea è buona. Ricompensare la capacità di gestione dell’energia è una bella iniziativa. Credo che verrà misurata tramite telemetria”, ha proseguito nella riflessione. 

“Mi sembra interessante. Un po’ come quando gestivo la Addax di GP2. Chi finiva ottavo in Gara 1, partiva dalla pole nella 2. Ricordo che chi era settimo cercava di farsi superare, mentre l’altro non voleva effettuare la manovra, il che favoriva il nono. Potrebbe dunque generarsi qualche rischio, ma marginale. In fin dei conti è il vincitore che si accaparra il bottino maggiore. In questo caso si tratta di un punticino, per cui la differenza è chiara”.  

 

 

 

condivisioni
commenti
La DS è già in azione con la sua nuova Formula E!

Articolo precedente

La DS è già in azione con la sua nuova Formula E!

Prossimo Articolo

Completato il primo test con le Formula E Gen2!

Completato il primo test con le Formula E Gen2!
Carica commenti
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021
Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono? Prime

Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?

Dopo diverse stagioni da catalizzatrice di Case sfruttando l'onda della propulsione elettrica che ha travolto l'automotive, la Formula E si trova a dover far fronte ai recenti addii di Audi e BMW. Ecco quali sono i motivi di questa crisi e quali sono gli scenari futuri per la serie full electric del motorsport.

Formula E
12 feb 2021