Alberto II di Monaco diventa... pilota in omaggio alla Venturi!

condivisioni
commenti
Alberto II di Monaco diventa... pilota in omaggio alla Venturi!
Gabriele Testi
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
29 set 2016, 11:13

Il principe di casa Grimaldi ha effettuato alcuni giri al volante della nuova VM200-FE-02 per promuovere il costruttore di casa, l’ePrix di Montecarlo del prossimo 13 maggio e la mobilità sostenibile...

Principe Alberto II guida una Venturi Formula E
Principe Alberto II guida una Venturi Formula E
Principe Alberto II guida una Venturi Formula E
Principe Alberto II guida una Venturi Formula E
Maro Engel, Venturi
Stéphane Sarrazin, Toyota Racing
Stéphane Sarrazin, Venturi
Stéphane Sarrazin, Venturi

Ha guidato la nuova Venturi VM200-FE-02 a beneficio della stampa nei giardini privati di Palazzo Grimaldi, omaggiando uno dei pochi costruttori monegaschi attivi non soltanto nel Campionato FIA di Formula E, ma nell’automobilismo in generale. E non si tratta certamente di un’impresa frequente fra i principi regnanti in Europa, anzi...

Protagonista dell’impresa è stato Alberto II di Monaco, la cui Fondazione ha recentemente propiziato l’happening promozionale di una monoposto “full electric” in Groenlandia e da sempre è ideologicamente vicino alla specialità fondata da Alejandro Agag

"Il messaggio della Formula E è passato”, ha dichiarato a Montecarlo lunedì 26 settembre, dopo aver indossato guanti, casco e tuta e avere pilotato la vettura che nella stagione 2016-2017 guideranno nelle metropoli di tutto il mondo il veterano Stéphane Sarrazin e il debuttante tedesco Maro Engel.

“Ora, il pubblico comincia a trovare la cosa interessante. Parliamo di una serie che può dimostrare che le prestazioni possono convivere associate ai veicoli elettrici", ha continuato Alberto II.

“Questo è un ‘credo’ difeso dal costruttore Venturi, che ha sede proprio nel Principato di Monaco, per oltre un decennio: un’azienda che, la settimana scorsa, ha peraltro stabilito un nuovo record mondiale di velocità FIA per i veicoli elettrici grazie al bolide VBB-3 (549,43 km/h, ndr), il quinto dal 2010...”.

Il sovrano di Monaco, un vero e proprio appassionato di motorsport, ha aggiunto: "Speriamo di vedere le vetture della Venturi in lotta per le prime posizioni e, perché no, anche per la vittoria. Sapete quanto io sia affezionato alla mobilità pulita e alle energie rinnovabili”.

E ancora: “Sarei quindi ancora più lieto se questa squadra potesse far risplendere i colori del Principato sulle piste. Il motore della monoposto Venturi è tutto nuovo ed è dotato di un cambio a due ingranaggi senza precedenti costruito nelle officine della Venturi, situate nel quartiere di Fontvieille”. 

Come già nel 2014, Monaco ospiterà senza problemi un ePrix di Formula E (il 13 maggio) e un Gran Premio di Formula 1 (il 27 maggio) sulla stessa pista, dando nuovamente lustro a un tracciato storico e genuinamente entrato nel mito quale quello di Montecarlo.

"Questo abbinamento aiuta le persone a comprendere il messaggio connaturato alla Formula E come happening sportivo, ma anche a sostenere l’idea di una mobilità pulita, a far entrare nella testa delle persone il fatto che quest’ultima è la soluzione per il futuro", ha concluso Alberto II di Monaco.

Prossimo articolo Formula E
Ascoltiamo “l'urlo” dei nuovi powertrain elettrici di F.E

Articolo precedente

Ascoltiamo “l'urlo” dei nuovi powertrain elettrici di F.E

Prossimo Articolo

C'è la tecnologia cellulare Sony sulle batterie McLaren!

C'è la tecnologia cellulare Sony sulle batterie McLaren!
Carica commenti