Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Russell: "Conquisto il titolo e mi preparo al salto in Formula 2"

condivisioni
commenti
Russell: "Conquisto il titolo e mi preparo al salto in Formula 2"
Di:
5 set 2017, 13:56

Il pilota della ART Grand Prix ha colto a Monza il quarto successo stagionale ed è vicino alla conquista del titolo all'esordio. Ormai è pronto al salto in F.2 ed ha condiviso con Motorsport.com il suo pensiero sulla nuova vettura dotata dell'Halo.

George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Podium: second place Jack Aitken, ART Grand Prix, Race winner George Russell, ART Grand Prix; third
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Jack Aitken, ART Grand Prix.George Russell, ART Grand Prix.Anthoine Hubert, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Jack Aitken, ART Grand Prix, Anthoine Hubert, ART Grand Prix, George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Podio: il secondo classificato George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix

George Russell è senza ombra di dubbio il dominatore assoluto di questa stagione della GP3 Series. Il pilota della ART Grand Prix, infatti, ha colto sul tracciato di Monza la quarta vittoria dell'anno ed è sempre più leader in classifica piloti con 43 punti di vantaggio sul diretto inseguitore Jack Aitken.

Al termine del round brianzolo abbiamo incontrato il pilota del vivaio Mercedes per parlare non solo l'andamento di un weekend fortemente condizionato dalle condizioni meteo, ma anche del test svolto proprio al volante della Mercedes W08 in Ungheria e del suo futuro in Formula 2.

George, qui a Monza hai colto la quarta vittoria della stagione ed ormai sei vicino alla conquista del titolo. Puoi parlarci della lotta che c'è stata in pista tra te, Aitken ed Hubert?
"E' stata una gara molto difficile, Era impossibile creare un gap sui miei avversari, soprattutto in rettilineo dato che non riuscivo ad uscire dalla zona DRS. Alla fine sono riuscito a conquistare il successo dopo una battaglia serrata e sono molto felice per questa vittoria".

Cosa ne pensi della cancellazione di Gara 2?
"Ho sensazioni contrastanti. Mi sarebbe piaciuto correre su questo tracciato partendo dall'ottava posizione sulla griglia visto che avevamo un buon passo, ma devo pure considerare che questo annullamento ha impedito ai miei rivali in classifica di conquistare dei punti. Adesso voglio solo concentrarmi su Jerez".

Il tracciato spagnolo ti piace?
"Ho degli ottimi ricordi, ci ho corso in Formula Renault ed ho fato il mio primo test con una vettura del DTM. E' un circuito che mi piace, è molto tecnico e con pochi rettilinei, sarà divertente correrci".

Stai dominando in questa stagione nonostante tu sia all'esordio. Sarebbe stato lecito attendersi delle difficoltà di adattamento nel passaggio dalla F.3 alla GP3, specialmente per quel che riguarda la gestione gomme, ed invece hai sorpreso tutti. Ti attendevi dei risultati simili?
"I test invernali erano andati molto bene ed ho avuto subito un ottimo feeling con i ragazzi del team ART. Sono sempre stato fiducioso nelle mie capacità ed ho avuto una ottima relazione con tutte le persone all'interno della squadra. Quando le cose non sono andate bene abbiamo lavorato duramente per migliorarle e crescere gara dopo gara. Dobbiamo continuare a spingere dato che non abbiamo ancora vinto il titolo ed i miei rivali in classifica sono ancora vicini".

Com'è trovarsi in lotta per il titolo con i propri compagni di team?
"Al momento tutto procede senza particolari problemi anche perché non ci sono stati molti duelli accesi in pista. Condividiamo i dati delle rispettive vetture e questo ha aiutato il team a crescere rapidamente. Tuttavia, credo che questa situazione di condivisione cambierà in occasione degli ultimi due round della stagione dato che ci troveremo in lotta per il campionato".

Se dovessi vincere il campionato il passo successivo sarebbe salire di categoria ed affrontare la prossima stagione in Formula 2...
"Si, al momento non ho opzioni per passare direttamente in Formula 1. Andare in correre in SuperFormula non mi convince perché è troppo distante dal mondo delle corse europeo ed inoltre non avrei un supporto diretto da parte di Mercedes. La F.2 è la migliore opzione per me. Ci sarà una nuova vettura il prossimo anno e questo dovrebbe rendere la vita più facile ad un rookie, ma al momento voglio restare concentrato sulla conquista del campionato in GP3".

La nuova vettura di F.2 ha colpito tutti per il suo design ma ha attirato parecchie critiche per l'Halo. Che idea ti sei fatto visto che in Ungheria ha provato la Mercedes W08 con una versione rivista del dispositivo?
"La nuova macchina mi piace molto. All'inizio non ero un fan dell'Halo, ma dopo aver provato la Mercedes nei test prima della pausa estiva ho cambiato il mio punto di vista. Credo che ci si abituerà a questo dispositivo. Ricordo che ad inizio stagione tutti criticavano le T-Wing delle vetture di Formula 1, adesso quasi non ci si fa più caso".

E per quanto riguarda la visibilità dall'abitacolo?
"La visibilità è ottima e questo mi ha sorpreso. Le critiche che sono state mosse credo dipendano dalle foto che sono state scattate da una posizione troppo alta all'interno dell'abitacolo, mentre un pilota si trova seduto decisamente più in basso. Quando ho guidato la Mercedes con l'Halo non ho notato alcuna differenza e sono contento che la Formula 2 stia seguendo la strada intrapresa dalla Formula 1".

Che feeling ti ha dato provare una Formula 1?
"Ancora oggi, quando guardo le gare di F.1, mi dico che anche io sono riuscito a guidare quelle vetture. Ho affrontato il test con la massima professionalità consapevole che sarebbe stata una esperienza incredibile".

Com'è stato tornare a guidare una vettura di GP3?
"Quando mi sono trovato ad affrontare la prima sessione di libere a Spa ho chiesto al mio ingegnere di controllare che tutto funzionasse correttamente perché la vettura mi sembrava andasse troppo lenta in rettilineo!".

Nei test in Ungheria è emerso il nome di Lando Norris, anche se i suoi tempi con la McLaren sono stati agevolati da un tracciato decisamente più veloce e dalle gomme ultrasoft. Che impressione hai di lui?
"Lando è un ottimo pilota e sta crescendo molto bene. Ha un grande supporto ed ha la possibilità di svolgere moltissimi test privati. Di sicuro molti altri piloti non hanno questa stessa opportunità e se tu ce l'hai ottieni certamente un vantaggio. Credo si stia preparando per il salto in Formula 2 per la prossima stagione girando con una vecchia monoposto della GP2 e sono certo che se dovesse arrivare in Formula 2 il prossimo anno sarebbe subito competitivo visti i test che sta svolgendo".

Tu hai già avuto modo di entrare in contatto con i team della F.2 per la prossima stagione?
"Visti i risultati che sto ottenendo in GP3 ho molte opzioni per il prossimo anno in Formula 2. I miei manager e la Mercedes sceglieranno la migliore squadra, ma mi hanno detto di restare concentrato sull'obiettivo di quest'anno, conquistare il titolo".

Prossimo Articolo
Russell piega Aitken e conquista il successo a Monza

Articolo precedente

Russell piega Aitken e conquista il successo a Monza

Prossimo Articolo

Prema non correrà nella GP3 Series nel 2018

Prema non correrà nella GP3 Series nel 2018
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F3
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Piloti George Russell
Team ART Grand Prix
Autore Marco Di Marco