Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
07 Ore
:
02 Minuti
:
45 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Kari ruggisce e centra il successo in Gara 1 ad Abu Dhabi

condivisioni
commenti
Kari ruggisce e centra il successo in Gara 1 ad Abu Dhabi
Di:
25 nov 2017, 09:33

Il finlandese è assoluto protagonista della prima gara del weekend comandando le operazioni dal primo giro. Russell chiude in seconda posizione davanti a Maini. Immensa sfortuna per Pulcini, costretto al ritiro quando era in zona podio. Lorandi è gran quinto.

Arjun Maini, Jenzer Motorsport
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Niko Kari, Arden International
Tatiana Calderon, DAMS
Jack Aitken, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Arjun Maini, Jenzer Motorsport
Niko Kari, Arden International
Il casco di George Russell, ART Grand Prix
Niko Kari, Arden International
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
George Russell, ART Grand Prix
Niko Kari, Arden International

La penultima gara della stagione ha visto Niko Kari autentico dominatore sul tracciato di Abu Dhabi. Il finlandese, ormai fuori dal progetto Red Bull, è stato impeccabile sin dalla partenza quando, dopo essere scattato dalla terza casella, ha bruciato George Russell e Leonardo Pulcini per poi prendere il largo indisturbato.

Nemmeno due discutibili Virtual Safety Car hanno complicato la giornata di Kari. Il pilota del team Arden, infatti, non ha mai sbagliato in ripartenza nonostante Pulcini prima e Russell poi si siano avvicinati notevolmente alla coda della sua vettura.

Russell non è riuscito a convertire la strepitosa pole nell'ennesima vittoria stagionale, ma ha regalato spettacolo lottando ruota a ruota con Pulcini.

Il campione 2017 non è stato perfetto in avvio ed ha subito pensato a chiudere la traiettoria al pilota italiano scattato decisamente meglio. Con questa manovra Russell ha lasciato totalmente aperta la porta a Kari, che non si è fatto pregare due volte per passare in prima posizione, e successivamente ha subito un sorpasso magistrale di Pulcini all'esterno per retrocedere così in terza posizione.

La prima Virtual Safety Car, chiamata in causa al giro 5 per rimuovere la Campos di Siebert, ha consentito a Russell di ridurre drasticamente il distacco da Pulcini ed alla ripartenza il pilota della ART Grand Prix ha tentato di beffare il rivale della Arden tentanto di infilarlo all'interno rischiando di rovinare la gara di entrambi dopo essere saltato su un cordolo.

La seconda Virtual Safety Car, al giro 11, è costata a Pulcini il secondo posto. L'italiano, infatti, non è stato rapido alla ripartenza e Russell l'ha bruciato agevolmente salendo così in seconda posizione.

Il podio avrebbe ripagato Pulcini di una stagione decisamente sfortunata, ma anche questa volta la dea bendata ha voltato le spalle al pilota della Arden. Quando mancavano poche tornate al termine, la posteriore destra di Leonardo si è lentamente sgonfiata fino ad uscire dal cerchio e costringerlo ad un ritiro immeritato.

La sfortuna di Pulcini ha consentito a Maini di salire sul terzo gradino del podio dopo una gara decisamente regolare condita da un'ottima partenza che l'ha visto bruciare Ticktum per issarsi in quarta posizione.

Il britannico della DAMS ha regalato ancora una volta spettacolo. Nonostante l'avvio non proprio brillante dalla quarta casella, Ticktum ha lottato a lungo con Boccolacci sfoderando sorpassi all'esterno da veterano e ruotate proprio con il francese che hanno riconciliato gli appassionati del Motorsport.

Ottimo il quinto posto centrato con grinta da Alessio Lorandi. Il pilota del team Jenzer, scattato dalla decima posizione, è stato bravissimo allo spegnersi dei semafori a rimontare sino all'ottava piazza per poi, come sempre, gestire alla grande l'utilizzo del DRS ed avere la meglio su un coriaceo Boccolacci e su uno Schothorst decisamente ingombrante alle sue spalle.

L'olandese è riuscito a prevalere sul pilota del team Trident nelle battute conclusive, complice anche una spiattellata all'anteriore sinistra che ha complicato non poco la vita al francese, mentre alle loro spalle l'ottava posizione, e la conseguente pole di Gara 2, è stata colta in rimonta da Anthoine Hubert.

Il francese della ART avrebbe potuto chiuedere in una piazza decisamente più gloriosa, ma al nono giro, dopo aver avuto la meglio su Boccolacci con un gran sorpasso agevolato dal DRS, ha accusato un improvviso black out alla propria monoposto che l'ha fatto retrocedere.

Hubert non si è arreso, ed una volta ripreso in mano il controllo della vettura, si è prodigato in una grande rimonta che l'ha visto avere la meglio su Tveter e Joerg e centrare così l'ottava posizione.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   5 finland Niko Kari  united_kingdom Arden International 18 -           25  
2   3 united_kingdom George Russell  france ART Grand Prix 18 2.7 2.700 2.700       18 4
3   24 india Arjun Maini  switzerland Jenzer Motorsport 18 7.5 7.500 4.800       15  
4   14 united_kingdom Dan Ticktum  france DAMS 18 13.7 13.700 6.200       12  
5   22 italy Alessio Lorandi  switzerland Jenzer Motorsport 18 25.8 25.800 12.100       10  
6   7 netherlands Steijn Schothorst  united_kingdom Arden International 18 29.8 29.800 4.000       8  
7   12 france Dorian Boccolacci  italy Trident 18 34.3 34.300 4.500       6  
8   4 france Anthoine Hubert  france ART Grand Prix 18 35.0 35.000 0.700       4  
9   11 united_states Ryan Tveter  italy Trident 18 35.8 35.800 0.800       2  
10   9 switzerland Kevin Jörg  italy Trident 18 36.3 36.300 0.500       1  
11   16 brazil Bruno Baptista  france DAMS 18 37.8 37.800 1.500          
12   23 ecuador Juan Manuel Correa switzerland Jenzer Motorsport 18 41.3 41.300 3.500          
13   27 south_africa Raoul Hyman  spain Campos Racing 18 50.5 50.500 9.200          
14   1 united_kingdom Jack Aitken  france ART Grand Prix 18 57.8 57.800 7.300          
15   2 japan Nirei Fukuzumi  france ART Grand Prix 18 75.6 1'15.600 17.800   1     2
16   15 colombia Tatiana Calderón  france DAMS 18 80.6 1'20.600 5.000   1      
17   6 italy Leonardo Pulcini  united_kingdom Arden International 16 2 laps 2 giri 2 giri          
  dnf 10 france Giuliano Alesi  italy Trident 9 9 laps 9 giri 7 giri   2 Ritirato    
  dnf 28 argentina Marcos Siebert  spain Campos Racing 3 15 laps 15 giri 6 giri     Ritirato  
Prossimo Articolo
Pole e record della pista per George Russell ad Abu Dhabi

Articolo precedente

Pole e record della pista per George Russell ad Abu Dhabi

Prossimo Articolo

Hubert penalizzato, Ryan Tveter eredita la pole per Gara 2

Hubert penalizzato, Ryan Tveter eredita la pole per Gara 2
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F3
Evento Abu Dhabi
Location Yas Marina Circuit
Piloti George Russell , Arjun Maini , Niko Kari
Team Arden International
Autore Marco Di Marco