F3, Spa: Lorenzo Colombo maestro del bagnato in Gara 1

Il pilota del Campos Racing è stato l'assoluto dominatore della prima corsa del weekend disputata sul bagnato e si è così riscattato per la delusione della vittoria strappata a tavolino in Ungheria.

F3, Spa: Lorenzo Colombo maestro del bagnato in Gara 1

È arrivata subito la rivincita per Lorenzo Colombo. Il pilota del Campos Racing, spogliato del successo in occasione dello scorso round dell’Hungaroring, ha conquistato la vittoria in Gara 1 a Spa-Francorchamps guidando in modo superbo sul bagnato.

La prima corsa del weekend belga è partita con un’ora di ritardo a causa delle condizioni meteo che hanno messo in difficoltà gli organizzatori. Dopo 3 giri dietro la safety car la direzione gara ha dato il via libera alle operazioni e Colombo ha subito fatto capire che oggi non c’era storia.

L’italiano è stato un martello, girando su tempi in media di un secondo più veloci rispetto al resto del gruppo, ed è transitato sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio di quasi 14 secondi su Jak Crawford e la soddisfazione di aver realizzato anche il giro più veloce in 2’22’’799.

Crawford e Stanek sono stati semplici spettatori privilegiati del Lorenzo Colombo show e non hanno potuto far altro che portare integra la vettura ai box regalando alla Hitech GP un secondo ed un terzo gradino del podio. Ben più intensa, invece, è stata la lotta per le posizioni di rincalzo.

Nei giri conclusivi Caio Collet ha compiuto un sorpasso folle all’Eau Rouge. Il brasiliano, apparso decisamente a proprio agio in condizioni di bagnato, ha approfittato del tappo creato da Hoggard per arrivare velocissimo all’ingresso della compressione e quando si è trovato davanti il gruppo composto dal pilota del team Jenzer, Vesti e Schumacher non ha alzato  il piede ma ha preferito tenere giù il gas tagliando completamente la traiettoria per poi superare sull’erba i rivali.

Ad avere la peggio è stato Hoggard, autore sino a quel momento di una gara di grande rilievo, retrocesso dalla quarta alla settima piazza, ma la manovra di Collet non è passata inosservata agli occhi dei commissari che hanno immediatamente penalizzato il brasiliano con 5’’ aggiuntivi.

Collet ha così chiuso Gara 1 in nona piazza vanificando una prestazione maiuscola, mentre ai piedi del podio ha chiuso un Vesti autore di una buona prova affrontata con attenzione nelle fasi iniziali e con parecchia grinta in quelle conclusive.

Alle spalle del pilota della ART Grand Prix ha centrato il quinto posto Victor Martins. Il francese ha perso la possibilità di puntare al podio nelle battute iniziali quando ha titubato a lungo nell’affrontare Novalak a differenza di Collet che ha aggredito senza remore il francese della Trident.

Il pilota del team diretto da Giacomo Ricci ha portato a casa un settimo posto che lascia l’amaro in bocca, mentre gli altri due portacolori della scuderia italiana, Schumacher e Doohan, hanno chiuso in undicesima e dodicesima piazza.

Gara anonima per Dennis Hauger. Il leader del campionato, già in crisi di aderenza al venerdì, non ha mai brillato ed ha chiuso nella stessa posizione di partenza: quattordicesima.

Gara 2, che scatterà alle 17:55, vedrà partire dalla pole Jack Doohan. L’australiano dovrà sfruttare l’occasione per ridurre ulteriormente il distacco in campionato da Hauger.

 

condivisioni
commenti
F3, Spa: Doohan in pole sul bagnato, Hauger soffre ed è 14°

Articolo precedente

F3, Spa: Doohan in pole sul bagnato, Hauger soffre ed è 14°

Prossimo Articolo

F3, Spa, Gara 2: tra mille interruzioni vince Doohan

F3, Spa, Gara 2: tra mille interruzioni vince Doohan
Carica commenti