Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Analisi

F3 2021: chi sarà l'erede al trono di Oscar Piastri?

La stagione 2021 di Formula 3 vedrà ai nastri di partenza molti piloti interessanti, ma chi sarà l'erede al trono lasciato libero da Oscar Piastri?

Dennis Hauger, Hitech Grand Prix

Motorsport.com contenuti Prime

I migliori contenuti di Motorsport.com Prime, il nostro servizio di sottoscrizione. <a href="https://www.motorsport.com/prime/">Subscribe here</a> per avere accesso a tutti i contenuti.

Scatterà a maggio da Barcellona una stagione di Formula 3 ad alto contenuto di talento. La serie propedeutica, che da quest’anno cambierà il proprio format con 3 gare per weekend, si presenterà ai nastri di partenza con tanti volti nuovi e qualche veterano che proveranno ad ereditare il trono lasciato vacante da Oscar Piastri.

Se il team Prema Racing sarà senza dubbio la squadra di riferimento dopo aver ottenuto il titolo riservato ai team e quello dedicato ai piloti negli ultimi due anni, non si possono sottovalutare squadre come la ART Grand Prix, la Hitech GP o il team Trident cresciute moltissimo nel 2020.

Dennis Hauger

Dennis Hauger, Prema Racing

Dennis Hauger, Prema Racing

Photo by: Carl Bingham / Motorsport Images

Il team Prema ha rivoluzionato completamente la propria line-up per il 2021 ed ha deciso di puntare forte su un veterano di grande peso quale Dennis Hauger.

Il pilota del vivaio Red Bull ha vissuto un 2020 tremendo. Dopo aver ottenuto il titolo nella F4 italiana nel 2019, tutti si attendevano grandi cose anche in Formula 3, ma il matrimonio con la Hitech GP ha portato un solo podio in tutta la stagione.

Hauger si è riscattato al termine della stagione 2020 prendendo parte agli appuntamenti conclusivi della Formula Regional e dimostrando al mondo di saper ancora far andare forte una monoposto.

I test di fine anno andati in scena a Barcellona e Jerez hanno consentito a Dennis di prendere confidenza con il team Prema. Il 2021 dovrà essere l’anno del riscatto per dimostrare soprattutto ad Helmut Marko di meritare la presenza nel programma giovani della Red Bull.

Arthur Leclerc

Arthur Leclerc,  Prema Racing

Arthur Leclerc, Prema Racing

Photo by: Formula Motorsport Ltd

In casa Prema avere a che fare con cognomi famosi non sembra pesare più di tanto. Dopo aver accompagnato Mick Schumacher in Formula 1 dopo un percorso di crescita quinquennale, il team veneto ha accolto a braccia aperte il fratellino di Charles Leclerc.

Arthur ha debuttato con la squadra della famiglia Rosin nel 2020 disputando l’intera stagione di Formula Regional e mostrando una velocità pazzesca sul bagnato. Dei problemi tecnici nel finale di campionato, e la cancellazione di Gara 2 a Vallelunga, gli hanno impedito di lottare per il titolo sino alla fine con il suo compagno di team Gianluca Petecof.

Sicuramente Leclerc dovrà sopportare una pressione notevole visto il cognome stampato sulla tuta, ma dovrà essere concesso al monegasco il tempo di migliorare e portare a compimento una maturazione iniziata lo scorso anno.

Jack Doohan

Jack Doohan, Trident

Jack Doohan, Trident

Photo by: Formula Motorsport Ltd

Altro cognome importante presente in Formula 3, Jack Doohan ha vissuto una stagione 2020 sicuramente negativa macchiata da zero punti in classifica. Il team HWA non è sembrato il porto ideale dove approdare per affrontare una categoria competitiva come la F3 all’esordio e per questa stagione il figlio della leggenda del motociclismo ha deciso di affidarsi ad una realtà ben più competitiva come il team Trident.

Nel corso dei test post stagionali, Jack ha trovato subito un’ottima sintonia con la scuderia diretta da Giacomo Ricci e potrebbe essere una delle sorprese della stagione se la squadra riuscirà a restare al vertice nonostante l’assenza del “faro” David Beckmann.

Clement Novalak

Clement Novalak,  Trident

Clement Novalak, Trident

Photo by: Formula Motorsport Ltd

Altro deluso dalla passata stagione è l’ex pilota del team Carlin. Novalak lo scorso anno è riuscito ad avere qualche prestazione al di sopra della media nonostante una vettura, quella della scuderia inglese, non all’altezza della concorrenza.

Anche lui a fine anno ha avuto un assaggio di 2021 con il team Trident in occasione dei test post stagionali, ed anche per Novalak il matrimonio con la scuderia italiana sembra possa dare degli ottimi frutti. Sarà da seguire con attenzione.

Frederik Vesti

Frederik Vesti, ART Grand Prix

Frederik Vesti, ART Grand Prix

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Entrato da quest’anno nel vivaio Mercedes, dopo un corteggiamento durato tre anni, Frederik Vesti è l’oggetto misterioso del campionato 2021. Conquistato a suon di vittorie il titolo nella neonata Formula Regional nel 2019, Vesti era atteso al varco al debutto in Formula 3 per capire appieno le sue potenzialità.

L’inizio di stagione è stato incoraggiante, ma nella fase centrale ha accusato un calo di forma che si è rivelato (insieme al doppio zero in Ungheria) pesantissimo in ottica campionato.

Negli ultimi due appuntamenti Vesti è tornato il pilota rullo compressore visto in Regional ed è stato l’unico a conquistare tre successi in Gara 1 nel 2020. Sarà lui il diretto rivale di Hauger per la corona della categoria?

Jak Crawford

Jak Crawford

Jak Crawford

Photo by: ACI Sport

Ancora un pilota del vivaio Red Bull è protagonista di questa analisi. Jak Crawford, americano, classe 2005 è senza dubbio un ragazzino dal piede destro decisamente pesante. Lo scorso anno, nel corso delle sue apparizioni spot in F4 italiana, ha dato spesso filo da torcere ad un talento cristallino come Gabriele Minì ed in Formula 4 tedesca ha perso il titolo soltanto all’ultimo round contro il compagno di team, ed altro pilota Red Bull, Jonny Edgar. Sarà lui la sorpresa della stagione?

Matteo Nannini

Matteo Nannini, Jenzer Motorsport sul podio

Matteo Nannini, Jenzer Motorsport sul podio

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

La stagione di debutto di Matteo Nannini in Formula 3 è andata in crescendo. Al volante della monoposto del team Jenzer il pilota italiano è stato protagonista di una grande progressione che l’ha portato a salire sul podio a Barcellona e sfiorare il bis a Monza richiamando alla memoria quanto fatto l’anno prima, sempre con la scuderia svizzera e sempre sul tracciato brianzolo, da Yuki Tsunoda.

Nannini affronterà la sua seconda stagione nella categoria con il team HWA Racelab e sarà il faro della squadra dato che i suoi compagni di colori, Rasmussen e Villagomez, sono entrambi rookie.

Il doppio impegno in Formula 3 e Formula 2 consentirà a Matteo di crescere ulteriormente o sarà un handicap?

Caio Collet

Caio Collet

Caio Collet

Photo by: Dutch Photo Agency

Il brasile ha trovato un nuovo pilota da idolatrare? Caio Collet si è messo in luce negli ultimi due anni in Formula Renault Eurocup conquistando nel 2019 il titolo di rookie of the year e lottando per la corona di campione sino alla fine nel 2020.

Soltanto la sfortuna ha impedito a Caio di giocarsi le sue chance contro Victor Martins, ma la sua velocità e la sua determinazione non sono passate inosservate agli osservatori. In MP Motorsport avrà come compagno di squadra proprio quel Martins grande rivale lo scorso anno. La lotta tra i due è già argomento di discussione tra gli appassionati delle categorie minori.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente FIA F3: la Trident ingaggia Jack Doohan per il 2021
Prossimo Articolo Correa esclusivo: "Il mio mondo è cambiato in pochi secondi"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia