Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
03 Ore
:
13 Minuti
:
11 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
62 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Vittoria con brivido per Charles Leclerc in Gara 1 a Silverstone

condivisioni
commenti
Vittoria con brivido per Charles Leclerc in Gara 1 a Silverstone
Di:
15 lug 2017, 15:21

Il leader del campionato domina la Main Race ma rischia di doversi fermare per una perdita d'olio. Nato beffa Rowland in partenza e conquista il secondo gradino del podio davanti all'inglese. Delusione per Fuoco solamente sedicesimo.

Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Norman Nato, Pertamina Arden
Jordan King, MP Motorsport.
Antonio Fuoco, PREMA Powerteam
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Alexander Albon, ART Grand Prix.
Oliver Rowland, DAMS
Artem Markelov, RUSSIAN TIME
Ralph Boschung, Campos Racing
Jordan King, MP Motorsport
Nabil Jeffri, Trident.
Jordan King, MP Motorsport
Nobuharu Matsushita, ART Grand Prix
Antonio Fuoco, PREMA Powerteam

Sei pole position consecutive, cinque vittorie stagionali. Questo è, sino ad ora, il bottino impressionante di Charles Leclerc nella sua stagione d'esordio in Formula 1.

Il rookie della Prema ha dominato anche la Main Race di Silverstone, salutando la compagnia sin dalla partenza ed imponendo un ritmo infernale nel primo stint di gara quando, con le gomme soft, è stato in grado di girare ben un secondo al giro più veloce di Nato e Rowland.

Leclerc ha anche vissuto un momento di tensione nel corso del settimo giro quando dalla bancata destra della sua Prema è uscita una densa nuvola di fumo bianco. Si è subito temuto il peggio, ma Leclerc non ha perso la calma, rientrando ai box la tornata successiva per montare le Pirelli Hard, per poi tornare a girare su tempi super competitivi senza più accusare alcun problema sulla propria monoposto e tagliare indisturbato il traguardo in prima posizione con ben 8 secondi di vantaggio su Nato.

Il francese della Arden è stato bravo a beffare Rowland in partenza e tenere alle proprie spalle il britannico per tutta la gara. Entrambi hanno optato per effettuare la sosta obbligatoria al settimo giro, ed una volta rientrati in pista Nato ha sempre avuto la DAMS #9 incollata in scia.

Rowland, nonostante abbia mostrato una maggiore competitività nel T1 rispetto al francese, ha faticato nel secondo e nel terzo settore non riuscendo mai a portare un attacco al rivale anche con l'ausilio del DRS ed il terzo posto odierno lo allontana ulteriormente da Leclerc in classifica piloti.

Chiude ai piedi del podio Artem Markelov. Il russo è stato ancora una volta protagonista di una gara solida macchiata solamente da una partenza infelice che l'ha visto perdere una posizione nei confronti di Matsushita. 

Markelov ha lottato a lungo con il giapponese della ART Grand Prix nelle battute iniziali prima di effettuare la sosta al settimo passaggio e, grazie anche ad una strategia indovinata, è riuscito a cogliere l'ennesimo risultato positivo di questa stagione.

Da applausi il quinto posto agguantato con i denti da Sergio Canamasas. Lo spagnolo sembra rinato dopo il passaggio al team Rapax ed è stato protagonista di un duello acceso con Jordan King condito da un sorpasso da manuale e dalle lamentele dell'inglese.

Alle spalle di Canamasas si è messo in luce con un'altra rimonta superba Luca Ghiotto. Il pilota del Russian Time ha dovuto mettere una pezza alla deludente Qualifica ed è riuscito, grazie alla solita gestione gomme superlativa, ad avere la meglio prima di Latifi al ventitreesimo passaggio e poi di King tre giri più tardi e domani avrà la possibilità di affrontare la Sprint Race partendo dalla terza casella.

King e Latifi hanno chiuso alle spalle dell'italiano, con il canadese della DAMS apparso la brutta copia del pilota competitivo ammirato negli ultimi appuntamenti.

Completano la top ten un sorprendente Gelael, nono, e Nobuharu Matsushita. Il giapponese è stato protagonista di una incredibile partenza che l'ha visto subito proiettarsi in quinta posizione, ma il team ART Grand Prix ha osato una strategia estrema che non ha premiato.

Deludente la gara di Antonio Fuoco, sedicesimo e mai in grado di replicare i tempi dei migliori, così come deludente è stata la prestazione dei piloti del team Trident.

Ilott ha concluso in ultima posizione dopo essere stato costretto a scattare dalla pit lane a seguito del blocco in griglia causato da Albone, mentre Jeffri non è riuscito ad andare oltre la quindicesima piazza.

Sfortunata la gara di De Vries, impossibilitato a partire per un problema al motore e costretto subito al ritiro.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   1 monaco Charles Leclerc  italy Prema Powerteam 28 -       1   25 4
2   20 france Norman Nato  united_kingdom Arden International 28 8.8 8.800 8.800   1   18  
3   9 united_kingdom Oliver Rowland  france DAMS 28 9.6 9.600 0.800   1   15  
4   6 russia Artem Markelov  russia RUSSIAN TIME 28 17.7 17.700 8.100   1   12  
5   19 spain Sergio Canamasas  italy Rapax 28 18.7 18.700 1.000   1   10  
6   5 italy Luca Ghiotto  russia RUSSIAN TIME 28 24.2 24.200 5.500   1   8  
7   15 united_kingdom Jordan King  netherlands MP Motorsport 28 26.4 26.400 2.200   1   6  
8   10 canada Nicholas Latifi  france DAMS 28 27.8 27.800 1.400   1   4  
9   21 india Sean Gelael  united_kingdom Arden International 28 28.9 28.900 1.100   1   2  
10   7 japan Nobuharu Matsushita france ART Grand Prix 28 34.5 34.500 5.600   1   1 2
11   11 switzerland Ralph Boschung  spain Campos Racing 28 44.7 44.700 10.200   1      
12   3 switzerland Louis Délétraz  spain Racing Engineering 28 46.5 46.500 1.800   1      
13   14 brazil Sergio Sette Camara  netherlands MP Motorsport 28 47.0 47.000 0.500   1      
14   4 sweden Gustav Malja  spain Racing Engineering 28 50.6 50.600 3.600   1      
15   16 malaysia Nabil Jeffri  italy Trident 28 56.4 56.400 5.800   1      
16   2 italy Antonio Fuoco  italy Prema Powerteam 28 61.3 1'01.300 4.900   1      
17   12 romania Robert Visoiu  spain Campos Racing 28 69.5 1'09.500 8.200   1      
18   8 thailand Alexander Albon  france ART Grand Prix 28 72.5 1'12.500 3.000   1      
19   17 united_kingdom Callum Ilott  italy Trident 27 1 lap 1 giro 1 giro   1      
  dnf 18 netherlands Nick de Vries  italy Rapax 0 28 laps 28 giri 27 giri     Ritirato

 

Prossimo Articolo
Albon penalizzato, scatterà tredicesimo nella Main Race

Articolo precedente

Albon penalizzato, scatterà tredicesimo nella Main Race

Prossimo Articolo

Gara 2: Latifi precede Ghiotto e si prende la vittoria a Silverstone

Gara 2: Latifi precede Ghiotto e si prende la vittoria a Silverstone
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Silverstone
Location Silverstone
Piloti Norman Nato , Oliver Rowland , Charles Leclerc
Team Prema Powerteam
Autore Marco Di Marco