Test Jerez, Day 2: King è il più veloce, ma Giovinazzi c'è

condivisioni
commenti
Test Jerez, Day 2: King è il più veloce, ma Giovinazzi c'è
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
30 mar 2016, 15:47

L'esordiente italiano della Prema si conferma in grande spolvero, chiudendo secondo ad un decimo dal portacolori della Racing Engineering. Bene anche Ghiotto, decimo, mentre Marciello ha chiuso 12esimo.

Jordan King, Racing Engineering
Antonio Giovinazzi, PREMA Racing
Antonio Giovinazzi, PREMA Racing
Nobuharu Matsushita, ART Grand Prix
Nobuharu Matsushita, ART Grand Prix
Daniel de Jong, MP Motorsport
Oliver Rowland, MP Motorsport
Norman Nato, Racing Engineering
Pierre Gasly, PREMA Racing
Pierre Gasly, PREMA Racing
Luca Ghiotto, Trident

C'è sempre una vettura della Racing Engineering davanti a tutti anche nella seconda giornata dei test collettivi della GP2 a Jerez de la Frontera. Se ieri era stato Norman Nato a dettare il ritmo, oggi è toccato infatti al suo compagno Jordan King, con ben 16 piloti che però sono scesi sotto al primato della giornata inaugurale.

Il britannico, al secondo anno nella categoria, ha fermato il cronometro su un tempo di 1'24"429 ottenuto nella sessione mattutina. Un crono che gli ha permesso di mettersi dietro di appena poco più di un decimo un Antonio Giovinazzi che sembra essersi adattato davvero rapidamente alla nuova realtà con la monoposto della Prema.

In terza posizione Nobuharu Matsushita ha tenuto alto l'onore dei campioni in carica della ART Grand Prix, ritrovandosi a sandwich tra i due portacolori della Prema, visto che in quarta posizione c'è Pierre Gasly. A completare la top five poi troviamo Nato, che quindi si è confermato piuttosto competitivo.

La classifica poi prosegue con Sergey Sirotkin, finito contro le barriere alla curva 15 in mattinata, Alex Lynn ed Arthur Pic. Nono riferimento cronometrico invece per Gustav Malja, risultato poi il più veloce nel pomeriggio, quando i tempi si sono alzati in maniera significativa perché quasi tutti si sono concentrati sui long run, sulle prove di partenza e su quelle di pit stop.

La top ten si chiude con l'italiano Luca Ghiotto, che con la monoposto della Trident aveva anche provocato una bandiera rossa in mattinata, rimanendo fermo tra le curve 7 ed 8. Addirittura due invece le interruzioni causate da Raffaele Marciello, 12esimo: una per aver baciato le protezioni alla curva 14 in mattinata e l'altra fermandosi in pista tra la curve 6 e 7 nel pomeriggio.

Pos. Pilota Team Mattino Pomeriggio
1 Jordan King Racing Engineering 1:24.429 1:31.010
2 Antonio Giovinazzi Prema Racing 1:24.545 1:26.750
3 Nobuharu Matsushita ART Grand Prix 1:24.579 1:31.094
4 Pierre Gasly Prema Racing 1:24.594 1:30.762
5 Norman Nato Racing Engineering 1:24.634 1:30.392
6 Sergey Sirotkin ART Grand Prix 1:24.689 1:31.285
7 Alex Lynn DAMS 1:24.696 1:26.340
8 Arthur Pic Rapax 1:25.049 1:27.341
9 Gustav Malja Rapax 1:25.088 1:26.319
10 Luca Ghiotto Trident 1:25.098 1:27.612
11 Marvin Kirchhofer Carlin 1:25.202 1:31.346
12 Raffaele Marciello Russian Time 1:25.241  
13 Nicholas Latifi DAMS 1:25.259 1:27.060
14 Mitch Evans Jagonya Ayam Campos 1:25.398 1:27.328
15 Oliver Rowland MP Motorsport 1:25.671 1:27.651
16 Daniel de Jong MP Motorsport 1:25.763 1:27.044
17 Artem Markelov Russian Time 1:25.867 1:27.000
18 Jimmy Eriksson Arden International 1:26.081 1:27.662
19 Sean Gelael Jagonya Ayam Campos 1:26.136 1:29.235
20 Philo Paz Armand Trident 1:26.301 1:31.668
21 Nabil Jeffri Arden International 1:26.493 1:28.228
Prossimo articolo FIA F2
Gustav Malja in GP2: ha firmato per il team Rapax

Articolo precedente

Gustav Malja in GP2: ha firmato per il team Rapax

Prossimo Articolo

Strepitosa rimonta di Antonio Giovinazzi: è doppietta a Baku!

Strepitosa rimonta di Antonio Giovinazzi: è doppietta a Baku!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Jerez
Location Circuito de Jerez
Piloti Jordan King , Antonio Giovinazzi , Nobuharu Matsushita
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Test