Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
57 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Test Barcellona, Day 1: ART subito al top con Matsushita

condivisioni
commenti
Test Barcellona, Day 1: ART subito al top con Matsushita
Di:
13 mar 2017, 16:30

Il giapponese ha ottenuto il miglior tempo al termine della prima sessione di test collettivi precedendo il compagno di team Albon per appena 96 millesimi. Leclerc chiude col nono crono dopo aver accusato problemi al motore.

Norman Nato, Pertamina Arden
Alexander Albon, ART Grand Prix
Nobuharu Matsushita, ART Grand Prix
Nobuharu Matsushita, ART Grand Prix
Charles Leclerc, PREMA Racing
Nyck De Vries, Rapax
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Johnny Cecotto, Rapax
Sergio Canamasas, Trident
Sergio Canamasas, Trident

Dopo la lunga pausa invernale sono tornati ad rombare i V8 delle monoposto della Formula 2. Sul tracciato di Barcellona si è dato il via alla stagione 2017 con i test collettivi ed a svettare al termine della prima giornata è stato il team ART Grand Prix, capace di cogliere i due migliori tempi con Matsushita davanti ad Alex Albon.

Il giapponese, una volta tornato in pista subito dopo la pausa pranzo, ha fermato il cronometro sul tempo di 1'29''061 e nessuno è stato in grado di abbassare il suo riferimento.

Può certamente ritenersi soddisfatto il team ART Grand Prix di questa prima giornata grazie anche al secondo crono fatto registrare da Alex Albon. Il tailandese, nonostante sia un rookie, ha dimostrato subito un ottimo feeling con la vettura, completando 42 giri e pagando un gap dall'esperto compagno di team di appena 96 millesimi.

Chiude col terzo tempo conquistato nei minuti finali Normann Nato. Il francese, neo acquisto del team Arden, dopo essersi trovato in fondo alla classifica ha piazzato la zampata decisiva al ventiseiesimo dei ventotto giri percorsi ottenendo lo stesso crono al millesimo di Albon.

Sorprende positivamente il quarto tempo fatto registrare da Gustav Malja, capace di girare in 1'29''230 e dimostrando di proseguire la positiva crescita già vista sul finire della passata stagione.

Alle spalle dello svedese ha colto il quinto crono un solido Johnny Cecotto. Il pilota del team Rapax, dopo aver svettato in cima alla classifica dei tempi prima della pausa pranzo, ha pagato un gap di 126 millesimi dalla prestazione firmata Matsushita regalando così grandi sorrisi ai ragazzi della scuderia italiana.

Ottimo anche il sesto riferimento ottenuto da Louis Deletraz. Lo svizzero, rookie in Formula 2, sembra trovarsi decisamente a proprio agio con la monoposto del Racing Engineering. Le 31 tornate percorse sono servite per prendere ancora più confidenza percorsa ed il tempo di 1'29''699 è un ottimo biglietto da visita.

Ci si attendeva di più dal team DAMS e da Oliver Rowland. Il britannico è riuscito ad ottenere il secondo riferimento cronometrico in mattinata, ma al termine della sessione odierna ha pagato un ritardo di 664 millesimi dal tempo ottenuto da Matsushita.

Artem Markelov e Luca Ghiotto hanno regalato al Russian Time l'ottavo ed il decimo tempo di giornata, accusando un gap dal leader giapponese rispettivamente di 689 e 915 millesimi.

Il campione in carica della GP3, Charles Leclerc ha chiuso col nono crono una giornata divenuta complicata nel finale a causa di un problema al motore che ha interrotto per poco meno di un'ora i suoi test. Il tempo di 1'29''756, comunque non rispecchia il reale valore del monegasco apparso già a proprio agio con la nuova vetttura.

L'altro italiano presente in griglia, Antonio Fuoco, ha concluso la giornata odierna con il diciottesimo tempo ed crono di 1'30''671 ma, anche in questo caso, per il pilota del team Prema il riferimento ottenuto non coincide al reale valore dell'accoppiata uomo-macchina.

Deludente, infine, il ritorno in monoposto di Roberto Merhi. Lo spagnolo, impegnato in questa sessione di test con il team Campos, ha ottenuto il penultimo tempo pagando un distacco dal crono di Matsushita di oltre due secondi e mezzo risultando anche più lento del compagno di team e rookie Boschung.

Pos. Driver Team Mattino Pomeriggio
1 Nobuharu Matsushita ART Grand Prix 1:29.552 1:29.061
2 Alexander Albon ART Grand Prix 1:30.018 1:29.157
3 Norman Nato Pertamina Arden 1:29.674 1:29.157
4 Gustav Malja Racing Engineering 1:30.365 1:29.230
5 Johnny Cecotto Jr. Rapax 1:29.239 1:29.356
6 Oliver Rowland DAMS 1:29.355 1:29.725
7 Nyck de Vries Rapax 1:29.625 1:30.475
8 Louis Deletraz Racing Engineering 1:31.591 1:29.699
9 Luca Ghiotto Russian Time 1:29.727 1:29.976
10 Nicholas Latifi DAMS 1:29.743 1:30.113
11 Artem Markelov Russian Time 1:30.188 1:29.750
12 Charles Leclerc Prema Racing 1:29.928 1:29.756
13 Sean Gelael Pertamina Arden 1:30.162 1:30.160
14 Sergio Sette Camara MP Motorsport 1:31.072 1:30.278
15 Sergio Canamasas Trident 1:30.901 1:30.297
16 Jordan King MP Motorsport 1:30.672 1:30.330
17 Antonio Fuoco Prema Racing 1:30.433 1:30.671
18 Ralph Boschung Campos Racing 1:30.992 1:30.470
19 Nabil Jeffri Trident 1:31.230 1:32.113
20 Roberto Merhi Campos Racing 1:31.470 1:31.697

 

Prossimo Articolo
Rapax annuncia Cecotto e De Vries per la stagione F.2 2017

Articolo precedente

Rapax annuncia Cecotto e De Vries per la stagione F.2 2017

Prossimo Articolo

Albon: "Sorpreso dal mio tempo, ma ho ancora molto da imparare"

Albon: "Sorpreso dal mio tempo, ma ho ancora molto da imparare"
Carica commenti