Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
1 giorno
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
2 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Nicolas Todt ha venduto le sue quote della ART Grand Prix

condivisioni
commenti
Nicolas Todt ha venduto le sue quote della ART Grand Prix
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
21 dic 2018, 12:02

Nicolas Todt ha venduto le sue quote della ART Grand Prix, squadra che aveva fondato nel 2004 insieme all'attuale team principal della Sauber Frederic Vasseur.

Todt, che con la sua All Road Management cura anche le carriere di Charles Leclerc e Felipe Massa, ha venduto la sua parte azionaria della squadra a nuovi investitori.

"Sono molto orgoglioso di aver contribuito alla creazione ed allo sviluppo di questo team, che ha sempre ottenuto grandi successi" ha detto Todt, che aveva unito le forze con la ASM di Vasseur per dare vita a quella che diventata una delle squadre più premiate nelle categorie che portano alla F1.

"La ART Grand Prix ha permesso a diversi talenti di emergere a tutti i livelli dell'azienda: meccanici, ingegneri e, naturalmente, piloti, che sono la parte visibile di questo iceberg, alcuni dei quali hanno lasciato il segno nella storia della Formula 1".

"La mia esperienza con la ART Grand Prix è stata ricca di lezioni ed un catalizzatore per le mie attività nel motorsport".

"Auguro alla ART Grand Prix e a tutti coloro che ne fanno parte di continuare con lo stesso percorso di eccellenza e lottare in prima linea nei vari campionati a cui parteciperemo".

Vasseur ha aggiunto che il successo della ART non sarebbe stato possibile senza gli input di Todt.

"Ho fondato la ART Grand Prix con Nicolas in un momento in cui abbiamo capito che mettere insieme le nostre competenze avrebbe potuto avvantaggiare tutte le parti coinvolte" ha affermato Vasseur.

"Sicuramente c'è stata una sinergia sin dalla sua nascita, con la ART Grand Prix che ha raggiunto la maggior parte degli obiettivi che si era prefissata e Nicolas che ha giocato un ruolo importante nei successi dell'azienda".

"Senza di lui, questo sviluppo non sarebbe stato possibile".

"Oggi l'evoluzione della ART Grand Prix, la mia e quella di Nicolas, ha portato naturalmente ad intraprendere strade diverse in una strategia win-win che permetterà a tutti di continuere le proprie carriere nelle migliori condizioni".

"Ringrazio Nicolas per questi anni di collaborazione che sono stati estremamente ricchi di risultati e gli auguro il meglio per il 2019 e per gli anni a venire".

La ART ha vinto campionati in GP2, Formula 2, Formula 3 e GP3, schierando piloti del calibro di Lewis Hamilton, Nico Rosberg, Nico Hulkenberg, Jules Bianchi, Stoffel Vandoorne, George Russell, Valtteri Bottas, Esteban Gutierrez, Esteban Ocon, Charles Leclerc e George Russell.

George Russell, ART Grand Prix

George Russell, ART Grand Prix

Photo by: FIA Formula 2

Prossimo Articolo
Red Bull annuncia i programmi junior 2019: Ticktum ed Auer vanno in Super Formula con Honda

Articolo precedente

Red Bull annuncia i programmi junior 2019: Ticktum ed Auer vanno in Super Formula con Honda

Prossimo Articolo

La Carlin ingaggia lo junior Honda Teppei Natori per la FIA F3 2019

La Carlin ingaggia lo junior Honda Teppei Natori per la FIA F3 2019
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2 , FIA F3
Team ART Grand Prix
Autore Glenn Freeman